17 DIC FINITO

Merc 17 dicembre – NoTav liberi tutti!

Merc 17 dicembre

17 DIC FINITO
dalle ore 13 in piazza Leopoldo

in attesa della sentenza: pranzo benefit NoTav, concerto, materiale informativo e diretta con il tribunale.

ore 15.30 concentramento corteo

Il 17 dicembre giungerà a conclusione il processo per 4 No-Tav accusati  di terrorismo. Le motivazioni che portano i pm a richiedere per 4  ragazzi 9 anni e mezzo di carcere per il solo danneggiamento di un  compressore son chiare: criminalizzare e reprimere una lotta che è stata  in grado di superare la divisione tra buoni e cattivi, che ha gridato  con forza sin dal giorno dopo l’azione che il sabotaggio è una pratica  necessaria, condivisa da tutto il movimento No Tav. Chiara, Mattia, Nicolò, Claudio stavano protestando contro la  costruzione del Tav Torino-Lione, una lotta giusta, contro il sistema mafioso fatto di istituzioni  corrotte e clientelari, contro il disastro ambientale, contro lo  sperpero di denaro pubblico che regolarmente viene sottratto al nostro
benessere.

Per questo sono in carcere da oltre un anno in regime di isolamento. Sarebbe però un errore ritenere questo provvedimento un’eccezione. Il  sistema giudiziario sistematicamente reprime con la violenza delle  sentenze o dei manganelli qualsiasi istanza di liberazione e ogni  tentativo di opporsi dal basso alla rapina che quotidianamente viene  perpetuata ai danni delle nostre vite.
Anche qui a Firenze abbiamo provato sulla nostra pelle “l’eccezionalità”  di simili provvedimenti. Nel 2011 un’associazione a delinquere e una  indagine su quasi 100 persone per una protesta che stava eccedendo  l’università. Di recente le manganellate agli studenti medi, denunce e  chiamate in questura per ragazzi ancora minorenni. La lista potrebbe  purtroppo essere ben più lunga..
Queste forme di repressione non sono un’eccezione, si tratta di una violenza di stato programmata e stabilita a tavolino per determinare
ancora una volta le nostre vite nel segno della sottomissione, per  impedire sul nascere lotte che potrebbero veramente incidere sul mondo  che ci circonda.
La nostra opposizione al Tav va comunque al di là della specificità  della val Susa. È un’opera la cui costruzione dà profitti solo alla
mafia e ai soliti speculatori, che potrà essere utilizzata solo dai ceti  più abbienti, mentre Fs continua a tagliare i regionali e in generale la  crisi continua a pesare solo sulle nostre spalle. Quante case popolari  sarebbero potute essere costruite con i soldi che vengono spesi per la  realizzazione della Tav a Firenze, un’opera costosissima che sta  devastando il nostro territorio?
Per questo il 17 dicembre si terrà una giornata di lotta No Tav in  piazza Leopoldo.
Dalle 13 in attesa della sentenza: pranzo benefit No Tav, concerto,  materiale informativo e diretta con il tribunale. Ore 15.30 corteo

La lotta No Tav è stata per tutti l’esempio che vincere è possibile. La  val susa ha dato tanto a chiunque speri di cambiare questo mondo. È il  momento di dare noi una mano ai No Tav!

Assemblea No Tav firenze

Home alone

Giov 18 dicembre – Home alone

Home aloneEnglish to the people
il corso di inglese del NextEmerson, presenta:

English movies to the people
Tutti i giovedi’, dalle 22 alle 23.30

proiezione film in lingua originale.
(sottotitoli in inglese e italiano o solo inglese, a discrezione dell’insegnante)

Giovedi’ 18 dicembre
Home alone
Chris Columbus, 1990, 103′
http://www.imdb.com/title/tt0099785/?ref_=fn_al_tt_1

It is Christmas time and the McCallister family is preparing for a vacation in Paris, France. But the youngest in the family named Kevin got into a scuffle with his older brother Buzz and was sent to his room which is on the third floor of his house. Then, the next morning, while the rest of the family was in a rush to make it to the airport on time, they completely forgot about Kevin who now has the house all to himself. Being home alone was fun for Kevin, having a pizza all to himself, jumping on his parents’ bed, and making a mess. Then, Kevin discovers about two burglars, Harry and Marv, about to rob his house on Christmas Eve. Kevin acts quickly by wiring his own house with makeshift booby traps to stop the burglars and to bring them to justice.

220px-The_Taqwacores

Giov 11 dicembre – The Taqwacores

220px-The_TaqwacoresEnglish to the people
il corso di inglese del NextEmerson, presenta:

English movies to the people
Tutti i giovedi’, dalle 22 alle 23.30

proiezione film in lingua originale.
(sottotitoli in inglese e italiano o solo inglese, a discrezione dell’insegnante)

Giovedi’ 11 dicembre
The Taqwacores
Eyad Zahra, 2010, 83′
http://www.imdb.com/title/tt1308165/?ref_=fn_al_tt_1

Yusef is a first-generation Pakistani-American engineering student who moves off-campus with a group of Muslim punks in Buffalo, New York. His new “un-orthodox” housemates soon introduce him to Taqwacore – a hardcore, Muslim punk rock scene. As the seasons change, Taqwacore influences the house more and more. The living room becomes a mosque during the day, while it continues to host punk shows at night. Ultimately, Yusef begins to challenge his own faith and ideologies.

locandina_foodfighters

Sab 6 dicembre – Food Fighters

locandina_foodfighters****
ore 19.30 – Aperitivo
ore 20.30 – Spettacolo teatrale Il Ritorno – Ispirato alla storia del partigiano Brindisi, il maratoneta della Valle d’Itria.
ore 21.30 – contest Food Fighters

****

Contest gastronomico di cucina vegan all’ultimo sangue (si fa per dire)

Dagli antipasti ai dolci, per dimostrare che si puo’ mangiare da 10 anche senza carne e derivati.

Round 1:

Cecco klan – sacre scuole
vs
Mondeggi – vegan  commando

Giuria popolare + Gran giuri true elite
Benefit denunce

ATTENZIONE!
prenotazione obbligatoria entro le 12 del giorno stesso a foodfighters@inventati.org

Spettacolo teatrale   “IL RITORNO”
ideato e scritto da Salvatore Arena
attore narrante Massimo Zaccaria

Un uomo attraversa la seconda guerra mondiale. Con la divisa da partigiano.  Dal sud alle montagne del nord per cercare di essere un uomo, per cacciarli questi tedeschi, per togliere quelle camicie nere. Giustino è un uomo semplice, è prima soldato imboscato allo spaccio, in una caserma di Torino. Poi si ritrova partigiano, per vendetta, in nome del suo amico ucciso dai nazisti, in nome di una libertà appena conosciuta poi desiderata, cercata, fortemente voluta. Si è combattenti sulle montagne. Si mangia quello che si può, quello che si trova, quello che ci portano. Lontano dal caldo, dentro un freddo che ti divora l’anima in attacchi mordi e fuggi. La vita di Giustino è questa per mesi, quando a perdere la vita è Monica, il suo amore, una partigiana conosciuta nelle montagne. E nelle ultime giornate di battaglia si consuma il dramma. I nazisti, per rappresaglia, in risposta alla distruzione di una caserma, bruciano il paese e vanno a cercare i partigiani sin nelle montagne. Tra il fumo del paese e i lanciafiamme la squadra di Giustino è sterminata, solo lui si salva.  Ferito dentro il cuore, lascia quei luoghi e comincia così la sua via crucis tra le macerie del Paese.
Giustino il partigiano ritorna alla sua casa. C’è la madre ad attenderlo per lavarlo dentro sino in fondo, per togliere quel sangue che gli macchia la vista, per essere ancora uomo, per ritrovare la parola, per dare un nome a quel dolore, per ritrovare un senso e appartenere ancora a questo mondo.
La voce narrante è quella di Massimo che da’ colore a questa storia, così vera e pur così lontana, che rischia di perdersi nella memoria dei pochi sopravvissuti.

Lo spettacolo è ispirato alla figura di Pietro Parisi (Cisternino, 1924), contadino, partigiano con il nome di battaglia Brindisi, al fianco della brigata Garibaldi dal 1° novembre 1943 al 7 giugno 1945.

Giov 4 dicembre – The fifth element

The-Fifth-ElementEnglish to the people
il corso di inglese del NextEmerson, presenta:

English movies to the people
Tutti i giovedi’, dalle 22 alle 23.30

Proiezione film in lingua originale.
(sottotitoli in inglese e italiano o solo inglese, a discrezione dell’insegnante)

Giovedi’ 4 dicembre
The fifth element
(1997, di Luc Besson, 126′)
http://www.imdb.com/title/tt0119116/?ref_=nv_sr_1

In the twenty-third century, the universe is threatened by evil. The only hope for mankind is the Fifth Element, who comes to Earth every five thousand years to protect the humans with four stones of the four elements: fire, water, Earth and air. A Mondoshawan spacecraft is bringing The Fifth Element back to Earth but it is destroyed by the evil Mangalores. However, a team of scientists use the DNA of the remains of the Fifth Element to rebuild the perfect being called Leeloo. She escapes from the laboratory and stumbles upon the taxi driver and former elite commando major Korben Dallas that helps her to escape from the police. Leeloo tells him that she must meet Father Vito Cornelius to accomplish her mission. Meanwhile, the Evil uses the greedy and cruel Jean-Baptiste Emanuel Zorg and a team of mercenary Mangalores to retrieve the stones and avoid the protection of Leeloo. But the skilled Korben Dallas has fallen in love with Leeloo and decides to help her to retrieve the stones.

via di Bellagio 15 – Firenze