SABATO 1 OTTOBRE – MILONGA di inizio stagione!

milonga-1-ottobre-2016

TangoSognato inaugura la stagione 2016/2017 con la MILONGA di Sabato 1 Ottobre 2016, dalle 22 alle 3, presso il c.s.a. Next Emerson, in via di Bellagio 15

Per consentire lo svolgersi ordinato della milonga e il rispetto dei codigos milongueros, la prenotazione dell’ingresso è obbligatoria.

Vi consigliamo di arrivare presto, per scegliere i posti a sedere che preferite.

Si raccomanda l’invito educato (con mirada e cabeceo) e il rispetto della ronda.

DJ: Franco Fuochi

Info: Beatrice 333-1148968
prenotazioni: beatricezernitz@virgilio.it

Ven 30 settembre – Piu’ veloce piu’ veloce!

30settembreore 20:00 CENA benefit toselli
(Per prenotazione scrivere a kinotto66@gmail.com)

dalle ore ore 21:00

XDELOREANX (power violence dal passato del futuro)
https://xdeloreanx.bandcamp.com/

MOOM (Fastcore )
https://moom.bandcamp.com/

OHXCRISTO (SXE Fastcore, se non sapete che vol dire cazzi vostri)
https://ohxcristopw.bandcamp.com/

REPRESSIONE (HC FAST MILITANTE)
https://repressionehc.bandcamp.com/

xINQUISITIONx (Fastcore/grind da Marsiglia)
https://xinquisitionx.bandcamp.com/

xABORTIVEx (zaccaria Fastcore)
https://xabortivex.bandcamp.com/releases

15-16 e 21-22 ottobre 2016 – Dieci anni di NextEmerson!

bat-compleanno

Due fine settimana per festeggiare i 10 anni del NextEmerson!

Sab 15 / Dom 16 e Ven 21 / Sab 22 ottobre 2016.

Concerti, cabaret, libri, documentari, workshop…
A presto tutto il programma… tenetevi liberi/e!

Toselli sotto assedio resiste!

—————————————————————————————————

Stasera – 5/agosto- ore 21, partenza da Piazza Puccini
Corteo contro gli sgomberi e per la liberazione degli arrestati

—————————————————————————————————

Aggiornamenti via Twitter qui —-> https://twitter.com/csanextemerson
Via Facebook qui —-> https://it-it.facebook.com/infosciop.vialecorsica/

Radio Onda Rossa —>

 

Radio Onda d’Urto  —>

 

Comunicato dei Tosellin*  che resistono

TOSELLI OCCUPATA RESISTE ALL’ASSEDIO!

4 agosto. Sono le 10:00. Mi affaccio alla finestra e mi accorgo subito che qualcosa non torna, la municipale sta deviando il normale corso degli autobus, tempo 10 minuti e arrivano camionette, celere, digos. Chiudono tutte le strade nei pressi dell’occupazione; Toselli si affaccia sull’incrocio di due arterie principali della città e chiuderle non è una cosa da poco. Siamo assediati, tutte le vie sono chiuse dalle forze dell’ordine.. arrivano anche i pompieri con le scale.
Siamo pronti, ci barrichiamo dentro il posto. LA PARTITA E’ APERTA. Questa è casa nostra e siamo pronti a difenderla.
Ore 11:00. la polizia riesce a entrare e comincia a spararci addosso lacrimogeni e idranti, non cediamo ma dopo poco riescono a superare anche la barricata dell’ultimo piano. Esasperati, si gettano sul primo di noi che trovano, un cazzotto nel viso e passano oltre. Ci prendono e ci chiudono in una stanza, mentre iniziano a distruggere il posto che con fatica in questi mesi abbiamo costruito. Tre di noi però sono sul tetto, decisi a rimanerci per tutto il tempo necessario. Li sostengono i cori dei tanti solidali accorsi sotto lo stabile. LA PARTITA E’ ANCORA APERTA.

Sono anni che i nostri politici tagliano servizi e welfare state, c’è però una voce di bilancio che non teme riduzioni: la repressione. L’assedio da parte delle forze dell’ordine di Toselli occupata ce ne dà la triste prova. Un impiego di mezzi e uomini che non si vedeva dai tempi di Carlo Quinto! Decine di migliaia di euro buttati per sgomberare 15 ragazzi che, nella Firenze della speculazione edilizia e del lavoro nero sottopagato, hanno trovato autonomamente una soluzione al problema della casa. Una scelta coraggiosa dettata non solo dalle difficoltà economiche ma anche dalla voglia di costruire una quotidianità diversa da quella del pasto surgelato mangiato da soli davanti a “Affari tuoi”. Non solo una casa però, ma un luogo dove incontrarsi e organizzarsi contro questo presente che ci vorrebbe tristi e isolati. Uno spazio dove nei mesi si sono susseguiti incontri e iniziative: dalla lotta dei migranti a Ventimiglia alla liberazione del corpo femminile. Un luogo che è riuscito ad aprirsi al quartiere e alla città mettendo a disposizione laboratori aperti a tutti, una ciclofficina, atelier per giovani artisti e molto, molto altro. Tutto questo è ciò che gli occupanti hanno provato a difendere. Per questo 9 di loro sono attualmente ai domiciliari in attesa della direttissima di sabato mattina. Ma sul tetto e per le strade del quartiere ancora si resiste. LA PARTITA E’ APERTA. Questo spazio è nostro e siamo pronti a difenderlo.

Toselli occupata è stata la nostra casa e uno spazio aperto tutti, ma la questura si sbaglia se crede che questa esperienza terminerà insieme alla chiusura dell’edificio. Ciò che abbiamo costruito all’interno dello stabile, più che un luogo abitabile e attraversabile, sono relazioni e affinità. Relazioni e affinità che in queste ore stanno dando prova di tutta la loro forza. Ci volevano isolati, tutta la città si sta mobilitando al nostro fianco.
LA PARTITA E’ APERTA, ed è chiaro a tutti che senza casa non ci stiamo.

STASERA, 5 AGOSTO ORE 21.OO, PIAZZA PUCCINI: CORTEO CONTRO GLI SGOMBERI E PER LA LIBERTA’ DEI RAGAZZI FERMATI. LA MOBILITAZIONE E’ APPENA COMINCIATA!

Mar 19 luglio: proiezione di “If only I were that warrior” all’ arena cinema di Castello

volantino_Flyer_Giuliani4 bassissima

Proiezione all’aperto – entrata gratuita

Presenti per domande e risposte:

Giovanni Pompetti – Editor del film

Mulu – Comunità etiope di Roma, presente nel film

 

Il film

12 agosto 2012: il comune di Affile inaugura un monumento dedicato al gerarca fascista Rodolfo Graziani, generale durante la guerra d’Etiopia del 1935 e primo vicerè della nuova colonia. La notizia raggiunge la stampa internazionale e suscita un indignato scalpore. Graziani è colpevole dell’uso delle armi chimico e del ricorso a rappresaglie e massacri della popolazione civile. Crimini di guerra per i quali non è mai stato processato e che appartengono indelebilmente alla più oscure pagine del colonialismo italiano. Le comunità etiopi di tutto il mondo si mobilitano e organizzano proteste. A 75 anni dalla caduta dell’impero italiano persiste la rimozione dei crimini dell’imperialismo fascista e del mito degli “italiani brava gente” Il film indaga su un periodo della nostra storia trascurato e deformato nei miti revisionisti,. Recupera le memorie delle comunità etiopi, raccogliendo testimonianze in Italia, Stati Uniti e d Etiopia e tenta di rispondere a tanti interrogativi:

come è possibile che Graziani sia onorato in Italia con un monumento pubblico invece che ricordato per il carnefice che era ? Come è possibile che accada in un paese nato dalla Resistenza ?

Come è possibile che si taccia sulle torture, i massacri e la gente bruciata viva nella chiese durante invasione dell’Etiopia ?

Note del regista, Valerio Ciriaci

L’idea per “If only I were that warrior” prese forma a New York nel febbraio 2013: ero andato ad una conferenza attorno al monumento a Graziani ad Affile e li’ esplose furiosa l’indignazione degli etiopi presenti all’incontro. I loro ricordi riportavano alla luce le atrocità compiute a nome del mio Paese e cancellavano la banalità del monumento.

Ho cominciato ad approfondire l’argomento. Ne ho ricavato la conferma che questo capitolo della storia nazionale continui a essere poco indagato. Trascurato dai libri di storia e deformato dai miti revisionisti.

Continuando in questa ricerca le domande sono aumentate: come può il gerarca Graziani, ricordato dagli etiopi come un carnefice, essere onorato in Italia con un monumento ? Come è possibile che questo accada in un Pese come il nostro nato dalla Resistenza e fondato sui valori antifascisti?

Quale è il rapporto tra il mito di ponti e strade costruite e la verità di gente imprigionata e bruciata nelle chiese ?

“If only I were that warrior” cerca di rispondere a questi interrogativi.

Il mio film indaga nel presente, recupera le memorie delle diverse comunità, evidenzia punti di contrasto ma anche di contatto raccogliendo testimonianze e documentazione in Italia Etiopia e Stati Uniti. A ottant’anni dall’invasione dell’Etiopia, il caso Affile ci impone di metter in chiaro il nostro passato e condividerne il peso. Spero di avviare un confronto vero e costruttivo intorno ad una Storia comune che abbiamo evitato troppo a lungo.

I premi

premi

Info sul film: http://ifonlyiwerethatwarrior.com/

Facebook: https://www.facebook.com/events/1059510850793106/

Domenica 10 luglio – David Bowie Memorial

bowie-memorialIndossate anche voi da mesi la fascia glitterata nera al braccio? Vi svegliate ogni mattina canticchiando “There’s a staaaaaarmaaaaan waiting in the sky…..” ? Scoppiate a piangere guardando i luccichini di Natale? Non vi preoccupate, siete in buona compagnia.

Domenica 10 luglio tornano le domeniche spassose al NextEmerson Garden con un omaggio al marziano androgino che ha corrotto schiere di punk, queer, glam e altra gente losca.

Portate luccichini, boa di piume e fazzoletti!

ore 20 aperitivo e cibo, vinili glam rock e proiezioni
ore 22 Le Inconsolabili – minimal, glittered, acoustic duo che risuona Ziggy

..siamo in giardino, a mezzanotte la carrozza si trasforma in zucca e la musica si spenge!

Sabato 11 giugno – giornata sanpietrino + collettivo ska galileo

11-giugno

NextEmerson & Palestra Popolare Sanpietrino presentano:

Ore 17.00 allenamento collettivo e aperto di Pugilato

Ore 19.00 Mauro Garofalo racconta la storia del campione del campione tedesco di
pugilato degli anni trenta Johann Trollmann detto “Rukeli”.

La prima volta che ho sentito il nome di Johann “Rukeli” Trollmann avevo appena finito di allenarmi al sacco. Con le mani ancora fasciate e i guantoni, appresi la vicenda del pugile a cui il nazismo aveva tolto il titolo di campione perché “zingaro”.

Per tutta risposta la volta dopo Trollmann era salito sul ring con il corpo cosparso di farina, i capelli tinti di giallo, si era lasciato battere.
Quell’uomo aveva messo in scena la sconfitta dello stesso fanatismo ariano che ora lo crocifiggeva; aveva avuto il coraggio di guardare dritto in faccia il grande male del Novecento. Mi resi conto che quella non era una storia qualsiasi, era una sfida. E dovevo seguirla.”

A seguire

Cena benefit collettivo Ska

Inshight
Polemica (con la batterista dei Sabot) (https://www.facebook.com/polemicaband)
djset: Criaz crew, Acid stone insane
Lapo Raggiro presenta il suo nuono disco (https://it-it.facebook.com/Lapo-Raggiro-230154520330555/)

Apertura inchiostri ribelli mercoledì 1 giugno

 

 

inchiostri2016Prima giornata di inchiostri ribelli 2016.

MERCOLEDI’ 1 GIUGNO – CSA NEXT EMERSON

– h. 20: Cena
– h. 21: Presentazione del fumetto “Lui e l’Orso” con l’autore Salvatore Callerami
– h. 22: Presentazione del libro “Comix Riot” con l’autrice Gaia Cocchi
– h. 23: Serata Hip Hop con: FunkbräuOverkill ArmyEffementiMC Ninjaz
– Closing DJ Set: Numa Crew
Chiusura h. 2.30

GIOVEDI’ 2 GIUGNO – PIAZZA TASSO / OCCUPAZIONE DI VIA DEL LEONE

– Dalle h. 12: Pranzo in piazza
– A seguire:
Live painting su supporti vari
Torneo di basket 3vs3
Torneo di calcetto
– DUB Dj Set: Disco Rebel Foundation

VENERDI’ 3 GIUGNO – LA POLVERIERA SPAZIO COMUNE

– Dalle h. 15 e per tutta la giornata:
Jam session a 360°: musica / reading / open mic – porta il tuo strumento, o un testo da leggere, o quello che ti senti – con Segugi Infernali del PurgatorioLamiereGrippo Misto
Live painting
Banchini di riviste e pubblicazioni indipendenti
– h. 15: Machine Funk: Jam-laboratorio di musica elettronica.
– h. 16: Presentazione del libro “diSegni Ribelli” con l’autrice Milena Prestia
– h. 17: Chiacchierata su “La forza del segno”, un approfondimento sulle nuove forme di street art, a cura dell’Archivio 68
– h. 19: Aperitivo/cena
– h. 20: Spettacolo di Othavio, “Reading dal latobesodellafazenda

SABATO 4 GIUGNO – OCCUPAZIONE DI VIA TOSELLI 2

– Dalle h. 14 e fino a sera: Tattoo Convention & Comix Expo!
– Live sketching
– h. 15: Concerto cosplay di Nana
– h. 16: Presentazione del fumetto “Piattaforma 21” con l’autore Mattia Pagliarulo
– h. 17: Jam Hip Hop pomeridiana a cura di Mo’fire Movement con Local Artists
– h. 19: Asta delle opere realizzate nel corso delle giornate
– h. 20: Aperitivo/cena
– h. 21: Ancora Hip Hop con Mo’fire Movement
– h. 23: Breakbeat, Dubstep, Drum’n’Bass con Inner City Jungle

DOMENICA 5 GIUGNO – OCCUPAZIONE DI VIA TOSELLI 2

– Dalle h. 14: e fino a sera: Tattoo Convention & Comix Expo!
– h. 15: Presentazione di “Franti. Perché era lì. Antistorie da una band non classificata” con gli autori del collettivo Cani Bastardi
– h. 16: Giornata punk/hc con gruppi locali + Zarr
– h. 17.30 Presentazione de “Il potere sovversivo della carta” con l’autrice Sara Pavan

***TUTTI I GIORNI: Mostre, autoproduzioni, arte random, bella gente***

 

 

via di Bellagio 15 – Firenze