Archivi tag: dio drone

Sab 8 aprile – Timber Rattle + Passed + Marlon Brando

timberDio))) Drone presenta:

Notte senza stelle quella a cui vi invitiamo sussurrando, senza baccano o troppo semplice rumore. Una serata scura ma non necessariamente malvagia, magica ma senza fatture, spirituale ma senza sermoni.

† TIMBER RATTLE
le due parole si riferiscono a un serpente estremamente velenoso, immagine allo spettro opposto rispetto alle sonorità che questo particolarissimo ensamble propone. di loro si sa poco e niente, a parte che provengono dagli Stati Uniti e che nel loro background figura l’esperienza canora nelle chiese battiste del sud della Virginia. il retaggio del concetto di musica come mezzo meditativo è permeato nelle corde del progetto, fuso con l’ambient più minimale reso dai pochisimi strumenti usati (quasi prettamente voci e chitarra) e dall’atmosfera sospesa che poi è proprio il loro marchio di fabbrica.
un gruppo assolutamente unico nel suo genere che siamo sempre lieti di ospitare ogni qualvolta decidono di attraversare l’oceano per girare l’Europa, a questo giro portando con sè il fardello di ‘The Clearing’, il loro nuovissimo album.
> https://timberrattle.bandcamp.com/

† PASSED
difficile definire in poche parole l’esperienza rappresentata da una performance di P A S S E D, aka Tommaso Risto, che attraversa paesaggi sonori tribali e ossessivi ma anche atmosferici e rituali. percussioni campionate in tempo reale, voci quasi cerimoniali e tappeti dalle potenti basse frequenze rendono i suoi live set qualcosa da cui lasciarsi trascinare di stomaco più che di timpani.
> https://boringmachines.bandcamp.com/album/passed-illuminant-glory

† MARLON BRANDO
formazione essenziale, chitarra liquida di riverbero e batteria cadenzata, e atmosfera più da film che da concerto. queste le caratteristiche fondamentali del desertico quanto spettrale duo dei pistoiesi Marlon Brando, e del loro primo omonimo album capace di alimentare l’oscurità di mille notti e allo stesso tempo l’accecante luce di infiniti soli.

————————–————————–——————-
a seguire JUKE BOX by NARESH RAN
punk – true indie – wave – post punk – electro – trash & no star
————————–————————–——————-

Sabato 10 dicembre – OvO + Idlegod + The Mild

ovoil CSA NEXT EMERSON di Firenze, in collaborazione con la label Dio Drone e il Collettivo Nuovi Rumori, è lieto di ospitare una serata d’eccezione dedicata agli storici OvO, che presentano finalmente il nuovo album CREATURA caldissimo di uscita.

SABATO 10 DICEMBRE
————————–——-
• OvO
[minimal extreme metal - Ravenna]
https://www.facebook.com/OvO666/
• IDLEGOD
[doom sludge - Firenze]
https://www.facebook.com/idlegod/
• THE MILD
[hardcore grind - Venezia]
https://www.facebook.com/themildnoise/
————————–——-
+ djset by
NARESH RAN [alternative-punk-80′s-90′s]
NAOTODATE [electro-ebm-noiz]
————————–——-

Gli OvO sono da sempre una delle bands più attive del panorama rock rumoroso mondiale. Più di 900 concerti, un numero imprecisabile di uscite discografiche tra album, collaborazioni, singoli, pezzi su compilations, li hanno fatti conoscere ovunque anche per l’originalità della loro proposta. Un duo formato da una piccola e indemoniata cantante – chitarrista (Stefania Pedretti) ed un energumeno che suona una mezza batteria come se fosse il set di un gruppo metal (Bruno Dorella). I loro live leggendari li hanno portati ovunque in Europa, Nord America, Messico, Medio Oriente, Sud Est Asiatico.
Quello che fanno non è catalogabile in un genere musicale. Non è noise, non è metal, non è doom, non è punk, non è rock and roll, anche se c’è un po’ di tutto questo. Certamente non è free né avant né tantomeno impro. Per una volta si può davvero dire che un gruppo sia indefinibile.
Dopo alcuni album sulla loro etichetta Bar La Muerte pubblicano dischi per etichette americane come la leggendaria Load e Blossoming Noise, quindi presso Supernatural Cat per due album, fino alla nuova collaborazione con Dio Drone per il nuovo album “CREATURA”..
Hanno collaborato o suonato con alcuni tra i più grandi nomi della musica rock sperimentale contemporanea, ed hanno lavorato anche su sonorizzazioni cinematografiche (Nosferatu, Frankenstein) e col teatro (“Aeneis V”, Teatro Lenz).
Con “CREATURA” continua e si sviluppa una vena in cui il rock pesante si miscela in modo del tutto naturale ed originale con suoni elettronici, mantenendo gli OvO un oggetto estraneo e misterioso nel panorama mondiale ormai da 18 anni.