Archivi categoria: Cinema

Dom 21/08 proiezione di “l’ armee du crime”

Domenica 21 Agosto proiezione di “L’armée du crime” di Robert Guediguian

Il film traccia il percorso di un gruppo di partigiani a Parigi durante l’occupazione nazista. Formato da uomini e donne di nazionalità diverse, dovranno imparare a combattere all’interno della città.

Il film meno conosciuto e mai distribuito in Italia di Giediguian parla della storia vera della cellula resistente dell’ FTP-MOi formata dall’esule armeno Missak Manuchian costituito da ebrei, ungheresi, polacchi, rumeni, spagnoli, italiani e armeni che rischiano la vita per liberare la Francia dal nazismo.

Un’occasione anche per vedere più da vicino la resistenza antifascista a Parigi e la battaglia per la liberazione della città avvenuta dal 19 al 25 Agosto del 1944 negli stessi giorni di quella di Firenze

ore 19.00 apericena

ore 21.15 introduzione al film

ore 21.30 proiezione

Allo Spazio Quilombo (entrata secondo capannone)

dom 31/07 proiezione di “good vibrations”

Kin8 presenta un altro film per raccontare l’Irlanda e i suoi troubles. Questa volta l’angolazione è meno classica: Good Vibrations era il negozio di dischi aperto negli anni 70 nella disastrata Belfast da Terri Hoolet. Improbabile centro del mondo e cordone ombelicale del punk irlandese.

https://www.youtube.com/watch?v=SE17U5ML9dQ

Dalle 19 bar Quilombo, birrette, aperitivi e panini. Al tramonto inizia la proiezione nel fresco giardino del Quilombo. (entrata secondo cancello, spazio tango)

dom 17/07 “hunger” proiezione allo spazio quilombo

Domenica, proiezione di Hunger, 2008, regia di Steve McQueen.

Il film descrive il trattamento riservato ai prigionieri politici nel carcere di Long Kesh, nell’Irlanda del Nord. Protagonista delle vicende narrate è Bobby Sands, esponente della Provisional IRA.

Qui il trailer https://www.mymovies.it/film/2008/hunger/trailer/

Programma.

– Ore 18, apertura cancelli e bar
– Al tramonto (dalle ore 21 circa), proiezione di Hunger

domenica 3 luglio – ciclo fantascienza italiana – proiezione di “i criminali della galassia”

Allo spazio Quilombo (secondo cancello)

Ore 20.00 Apericena

Ore 21.30 Proiezione di “I criminali della galassia ” di Antonio Margheriti, 1965

Mutanti, gente miniaturizzata, arti marziali, pistole che sparano fiammate, astronavi brutte e sangue finale.

È la prima e la migliore pellicola pubblicata del cosiddetto “quartetto Gamma Uno” (dal nome della stazione spaziale usata come ambientazione), una serie di quattro film a basso costo girati contemporaneamente nel giro di 3 mesi da Margheriti. L’intento era di dare vigore ad un genere “made in Italy” economico e che si differenziasse da quello ad altissimo costo delle pellicole statunitensi.

«Uno scienziato pericoloso nella sua folle genialità, donne misteriose che circuiscono le vittime designate, umanoidi dotati di quattro braccia: sono questi alcuni degli ingredienti che Margheriti impiega per rilanciare la fantascienza italiana. Il film, accolto con indifferenza dalla critica nostrana, è stato rivalutato nel corso degli anni come opera originale, ricca di spunti e di citazioni […].»
da Fantafilm

domenica 19 giugno – ciclo fantascienza italiana – proiezione di “terrore nello spazio”

Allo spazio Quilombo (secondo cancello)

Ore 20.00 Apericena

Ore 21.30 Proiezione di “Terrore nello spazio” di Mario Bava, 1965

Con due lire Mario Bava sforna un capolavoro dell’horror fantascientifico scopiazzato da mezzo mondo

Il film è stato citato come uno dei migliori film di fantascienza italiani del periodo e come fonte di ispirazione per la realizzazione di Alien (1979) di Ridley Scott

«Costretto a lavorare con un budget ridotto, Mario Bava sfrutta con intelligenza i risvolti orrorifici del soggetto per trasmettere visivamente il senso del mistero e della minaccia. Con pochi trucchi artigianali il regista crea un mondo silenzioso, soffuso di ombre e di nebbie avvolgenti, pronto ad esplodere ad un bagliore improvviso o ad un grido di terrore […] Caso più unico che raro per la fantascienza italiana, su Terrore nello spazio è stato scritto molto e in termini elogiativi, spesso con l’occhio rivolto al posteriore Alien e che ne riprende, con tutta evidenza, alcune situazioni chiave e l’atmosfera.» da Fantafilm

Una recensione qui https://www.altrimondi.org/terrore-nello-spazio/

dom 5 giugno – ciclo fantascienza italiana – proiezione di: la decima vittima

Allo Spazio Quilombo, secondo cancello

Ore 20.00 Apericena

Ore 21.30 proiezione di “La decima vittima”

Mastroianni ossigenato alle prese con una distopia sociale visivamente tra il futurismo avvenirista e la pop art. Unicum

In un futuro prossimo, al fine di contenere l’aggressività e la violenza, onde scongiurare qualsiasi germe di un eventuale conflitto bellico, è stata istituita una competizione a livello mondiale chiamata la Grande caccia, che conferisce ai propri iscritti la licenza di uccidere.

Un computer designa delle coppie di partecipanti, nel ruolo di Cacciatore e di Vittima. Il superstite dopo dieci competizioni, svolte alternativamente nell’uno e nell’altro ruolo, riscuote un cospicuo premio in denaro, con fama, onore e privilegi.

«La decima vittima sarà una satira del mondo attuale, una trasposizione allegorica di aspirazioni ed inquietudini dell’oggi dove verranno fustigati certi costumi, la ferocia dei rapporti individuali, l’arrivismo sociale dei tempi moderni.»
(Elio Petri, 1964)

«Una vicenda di fantasia che serve al regista Elio Petri per imbastire una denuncia contro il sistema capitalistico e contro l’invadenza dei mass media: gli uomini sono assimilati a merci di consumo, facilmente sostituibili, ed il loro ruolo sociale è circoscritto all’occasione di uno spettacolo di massa. Il film rientra nel genere della fantascienza italiana, ma si distingue per un impegno produttivo superiore alla media e per un intelligente utilizzo dei temi propri della commedia di quegli anni […]»
(Fantafilm
)

Regia Elia Petri anno 1965 durata 90 min

Prossime proiezioni

Domenica 19 Giugno: Terrore nello spazio

Domenica 3 Luglio: Criminali della galassia

dom 15 maggio – Casting cortometraggio “Simulacrum”

Domenica 15 Maggio dalle ore 16.00

Casting per il cortometraggio Simulacrum.


Volti particolari, fisionomie marcate, fisicità espressive. 
Potete candidarvi qui: castingsimulacrum@gmail.com

Chi lo desidera può portare un pezzo da recitare, o meglio ancora una danza.

Il film sarà girato in Toscana nel periodo estivo.
Cortometraggio finanziato tramite crowfunding e autoprodotto Non è prevista una retribuzione