Archivi categoria: Iniziative

Sab 16 nov – Stranger beats

Tre intraprendenti crew uniscono le forze ed i loro differenti beats affinché il loro aiuto arrivi ai collettivi cittadini!

Siete tutti chiamati a supportare l’iniziativa, ballando e trasmettendo vibrazioni positive!!!

  • Due differenti dimensioni musicali
  • Due potenti sound
  • Un’alchemica sala chillout

” Stranger Beats “
Un progetto che nasce dall’unione di due storiche crew fiorentine, “Innercity Jungle ” ed “OTK crew”. L’incessante voglia di creare divulgare ed esprimere la propria passione per la musica underground, ognuno a suo modo, con sonorità e strumentazioni differenti ha fatto in modo che si creasse un’unica identità
.

☆ Brinborn Arena :
INNERCITY JUNGLE – drum&bass
Romola Soundsystem – reggae / dub

☆ Upside Down:
OTK Sound – Electro / Detroit / Phuturebeats

Il ricavato sarà devoluto agli inguaiati con la legge.

Nel rispetto del vicinato, NON PARCHEGGIARE ASSOLUTAMENTE IN VIA DI BELLAGIO.

COME RAGGIUNGERCI SENZA AUTO : BUS N°2 / N °28

NO DROGHE / NO SPACCIO / NO CANI / NO VETRO / NO FASCI RISPETTA LE PERSONE, LO SPAZIO E TUTTO CIO’ CHE LO CIRCONDA!

8-9-10 novembre – Stages e Milongas

TangoSognato è lieto di annunciare che, per il quinto anno consecutivo, da venerdì 8 novembre 2019 a domenica 10 novembre 2019, torneranno al Next Emerson i Maestri internazionali Detlef Engel e Melina Sedo’, per un intenso fine settimana di workshops e milonghe!

PROGRAMMA a cura di TangoSognato:

Venerdì 8 Novembre 2019
Ore 20 – 23,15
WORKSHOP: “Milonga: non affrettatevi e non preoccupatevi!”
Perché così tanti ballerini lasciano ancora la pista da ballo quando inizia una tanda di milonghe? La musica è troppo veloce? O ritmicamente troppo impegnativa? E perché la maggior parte delle persone che ballano la milonga inizia a correre?
In questo workshop, ci avvicineremo alla milonga con tranquillita’, iniziando lentamente e inserendo una elegante variazione ritmica di tanto in tanto. Useremo elementi semplici, li metteremo insieme in modo che anche i ballerini più avanzati abbiano abbastanza materiale su cui lavorare.
Una lezione divertente!

Sabato 9 Novembre 2019
Ore 15-18,15
WORKSHOP: “Entradas per il ballo sociale ”
In questo workshop definiremo correttamente le Entradas e le distingueremo dalle Sacadas. Lavoreremo su una tecnica adeguata e applicheremo le Entradas in situazioni semplici e più impegnative. Presenteremo una o due variazioni dinamiche per rendere più vivace il vostro ballo.
Se avremo tempo, inseriremo le Entradas in un giro, per renderle più stimolanti.
Questa classe è solo per ballerini esperti, con un buon asse e una buona tecnica per il pivot.

Ore 22-3
MILONGA – DJ Marina Mondini
Demo Melina e Detlef

Domenica 10 Novembre 2019
Ore 12,30-15,45
WORKSHOP: “Espressione e dinamica per i diversi stili musicali”
Questo workshop è diretto a rendere il vostro ballo più vario nei diversi tipi di musica. Si tratta di: creare contrasti, quali elementi scegliere e come muoversi. Differenti stili musicali evocano differenti forme di movimento. Introdurremo diverse dinamiche di passo e le applicheremo nella camminata e – se il tempo lo consente – in un semplice movimento.
Può sembrare facile, ma fare queste sottili distinzioni nel ballo può diventare una sfida per i ballerini di tutti i livelli.

Ore 16,30-21
MILONGA La Matinée – DJ Melina Sedo’

INFO:

Ogni workshop prevede la partecipazione di un numero massimo di 14/15 coppie.
Le iscrizioni si possono fare in coppia, oppure singolarmente (in tal caso provvederemo noi, se possibile, a formare le coppie).

Per ulteriori informazioni, per iscriversi agli workshops e prenotare le milonghe:
beatricezernitz@virgilio.it
tel. – sms – whatsapp: 333-1148968

AMA L’AUTOGESTIONE. SUPPORTA IL CENTRO SOCIALE

Sabato 26 ottobre – Montanti dal basso Cap II

GIORNATA BENEFIT Palestra Popolare San Pietrino


Ore 15:00 Presentazione Palestra Popolare SanPietrino e delle attività che si svolgono all’interno .
In concomitanza ci saranno le visite mediche preliminari a tutti gli atleti che si esibiranno negli incontri serali

Ore 16:00 Inizio Assemblea Nazionale del Coordinamento Cappa e con le altre realtà

Ore 18:30 Appuntamento degli allenatori e degli atleti . Decideremo anche arbitraggio e giuria

Ore 19:30 Apericena con dimostrazioni di acrobatica aerea della palestra San Pietrino

Ore 20:30 Inizio incontri di pugilato
Le esibizione si concentreranno al meglio delle 3 riprese da 2 minuti l’una (3X2) con verdetto finale. Giuria composta dal Coordinamento Cappa con arbitro e autoambulanza a bordo ring.
Il ring sul quale saranno svolti gli incontri sarà regolamentare 6mX6m

Durante qualche intervallo tra i match , i ragazzi Della Breakdance ci presenteranno Bboying exhibition by Exchange cypherz

Dalle ore 23:30 Concerto Live Kontraband, reggae da Firenze Dj Lore J Dj Frankina, il meglio della trash nella piana

🍕🍕🍕🍕🍕🍕 Durante la serata si potrà continuare a mangiare perché verranno sfornate pizze cotte a forno a legna. 🍕🍕🍕🍕🍕🍕

Contributo per la serata a offerta libera


VOGLIAMO RICORDARE CHE:

LO SPORT È UNA RISORSA; È AGGREGAZIONE E PUNTO DI RIFERIMENTO PER LE PERSONE E DEVE ESSERE ACCESSIBILE A TUTTI.
W LO SPORT POPOLARE! W LA SAN PIETRINO!

Sabato 4 Maggio – Pranzo sociale di quartiere

57485377_10161807754210360_3672577653786804224_oSabato 4 Maggio dalle 13.00 pranzo sociale di quartiere nello spazio all’aperto del Centro Sociale (via di Bellagio 15)

Prezzi popolarissimi !!!

Menù ricco anche vegano:

Antipasto :
Crostini di fegato, crostini con Burroacciuga, formaggio e baccelli
Pasta al ragu di carne
Grigliata mista, patate al forno
Vino e acqua

Vegano :
Bruschette e baccelli.
Pasta alla Puttanesca
Verdugre miste grigliate, patate al forno
Vino e acqua

Dopo il pranzo presentazione delle varie attività presenti e attive nel Centro Sociale

Ricordate di prenotare entro il giovedi 2 maggio alle ore 23 al numero 3475922888 chiamando o mandando un SMS o Whatsapp
Specificare se vegan o no

1, 2 e 3 Marzo – Re.Set Firenze: incontro tra città

51956122_2244019965618152_8693180786842533888_o

Una città bella non è solo la sua cartolina. Pare ovvio dire che una città sia fatta di persone, delle loro storie e di ciò che insieme hanno costruito. Ma forse non è cosi ovvio.
Quando lo scopo diventa vendere una città questa si fa prodotto di consumo. E un prodotto deve rispondere alle richieste del consumatore. Essere bella e fotografabile.
Consumare una città significa allora consumare la sua vita, quella dei suoi abitanti, quella del suo patrimonio e quella della sua storia. Chi ci vive deve quindi divenire una comparsa in uno spettacolo altrui.
Turistificazione significa proprio questo dover soddfisfare i bisogni del turista e non dell’ abitante.

A Firenze si è costituito il nucleo locale della Rete SET – Sud Europa di fonte alla Turistificazione, una rete di numerose città e di numerose esperienze di base che si oppongono all’attuale modello di sfruttamento dei territori e delle comunità locali da parte dell’industria turistica.

——————

PROGRAMMA
——————

::::VENERDI 1 MARZO::::

Via Cavour 1 – 10.00                                                                                                       Presidio contro la vendita di Mondeggi Bene Comune

Biglietteria Stazione SMN – Santa Maria Novella –  16.00                      Tour Guidato per tutt* con Firenze No-Cost

Piazza Ciompi
17.45 Performance a cura del Laboratorio teatrale Polveriera Underwear Theatre
SPIGOLI
vivere in una città turistica (?)

Scuola di Architettura – Piazza Ghiberti 27 – 18.30 – 22.30                       Aperitivo,  letture e  presentazione di SET – Sud Europa di fronte alla turistificazione

::::SABATO 2 MARZO::::

CSA Next Emerson – Via di Bellagio 15 – 10.00 -18.00
Tavoli di Discussione e Laboratori

____Tavoli di Discussione

TAVOLO 1 – L’abitare e la turistificazione

TAVOLO 2 – La dimensione territoriale
____Laboratori Artistici

LABORATORIO 1_ Storia, strategie e tattiche per destabilizzare il Nuovo Ordine Urbano

LABORATORIO 2_ Maschere per la città

12.00 – 14.00 Pranzo
19.30 – Assemblea plenaria
::::DOMENICA 3 MARZO::::

La Polveriera Spazio Comune, Via Santa Reparata 12
10.00- 13.00 Termine dei preparativi per il Carnevale delle Autogestioni

14.30 – 18.30 Carnevale delle Autogestioni

Info dettagliate

https://www.facebook.com/events/524750851380652/

https://setfirenze.noblogs.org

Il Babau in mostra – Dal 12 al 26 gennaio 2019

Prima mostra nei nuovi spazi del NEMA – Next Emerson Museo Autogestito. https://nema.noblogs.org
Per dare voce ai muri, alle pareti, ai soffitti, ai pavimenti del NextEmerson. Un museo autogestito fatto del/nel luogo che viviamo ogni giorno.

DSC 16Il Babau in mostra

L’escalation di paure, ansie, insicurezze a cui abbiamo assistito un po’ impotenti e smarriti in questi anni, trovano il proprio senso e giustificazione in aspetti diversi della realta’. Molto spesso tutto si riduce al soldo. La comprensibile paura di venire sommersi dai rifiuti viene incanalata nella costruzione di lucrosi inceneritori, la crisi economica viene coperta creando un clima nel quale lo spirito critico e’ annichilito su considerazioni elementari e fuorvianti: gli stranieri ci rubano il lavoro, i rom ci rubano i bambini, i rumeni ci rubano le donne, quando esci di casa c’e’ da aver paura, in italia non ci sono piu’ italiani e cosi’ via per tutti quegli aspetti che nulla c’entrano con i motivi del nostro misero quotidiano, ma che hanno presa sul nostro immaginario, sempre piu’ povero e devastato.
Il meccanismo e’ lo stesso se affrontato dal punto di vista culturale e della comunicazione. Siamo sommersi di messaggi discordanti, tesi a risvegliare il mostro, il babau, messaggi rivolti all’ombra che portiamo dentro per sovraeccitarla, sconvolgerla, renderla ansiosa, angosciata, paurosa di tutto o rancorosa, sprezzante e irrazionale quando torna utile.
Non c’e’ un motore occulto in tutto questo processo. Ci sono attori principali e piu’ importanti, lobby economiche e poteri forti, ma in generale assomiglia a un tutti contro tutti.

Ci sono delle voci dissonanti che criticano l’utilizzo che viene fatto della paura. alcune sono timide e disorganizzate, altre urgenti e concitate, altre ancora posate e illustri.
Noi volevamo rincorrerle ed acciuffarle tutte.
paura.anche.no ha voluto essere un collettore di amuleti e esorcismi che scarnificassero le nostre paure, le riducessero all’essenza, le guardassero in faccia.
Gli alchimisti cercavano il vero nome delle cose per possederle. Noi cerchiamo di dare un nome al nostro futuro per provare a riprendercelo.

I racconti, i disegni, tutti i materiali che vedrete in questa mostra sono stati raccolti e pubblicati nel 2009. compreso questo testo che avete appena finito di leggere.
Il babau si e’ aggirato per le strade di molte citta’, e’ diventato un libro, una mostra.

Sono passati dieci anni.
Avevamo ragione.

Il Babau e’ nuovamente in mostra dopo dieci anni al NEMA – Next Emerson Museo Autogestito, a Firenze.
Dal 12 al 26 gennaio 2019

Hanno illustrato il Babau:
AMAL, MP5, ANTONIO BRUNO, MARCO CORONA, MARCO CAZZATO, LRNZ, ZEROCALCARE, TUONO PETTINATO, SQUAZ, ALESSIO SPATARO, GIUSEPPE PALUMBO, ALBERTO CORRADI, CIRO FANELLI, ANDREA BRUNO, SERGIO PONCHIONE, RATIGHER, ILARIA GRIMALDI, COSIMO MAZZONI, MYGI, CARLO LABIENI, MAICOL E MIRCO, STEFANO ARTIBANI, MARCO BAILONE, DR PIRA, GIANLUCA CATALFAMO, CARLO BOCCHIO, ARMIN BARDUCCI, MARCO SOLDI, LUCHO VILLANI, PUVERILLE.

Lo hanno raccontato:
LUCCIOLE, ANTONELLA BECCARIA, ALBERTO PRUNETTI, ENZA PANEBIANCO, GINOX, PINCHE, DULCAMARA, ERIX, REGINAZABO, MIGUEL CALZADA, TIBI, EMANUELE DEL MEDICO, PAOLO MAFFEI, BENEDETTO MORTOLA, LUIGIA BENCIVENGA, SINAPSIPLAST, OLMO CERRI, L’OMBROSO, FIAMMA LOLLI, ALFREDO FAGNI, EMMETIEFFE+RZ