Archivi categoria: Iniziative

Solidarietà di quartiere

In piazzetta del Sodo davanti al tabaccaio e a Castello tra la latteria e il tabaccaio sono stati posizionati delle ceste “Chi può metta, chi non può prenda”, per il sostegno alimentare di chi abbia bisogno. Se volete partecipare sotto ci sono le foto, per capire dove stanno.

Le ceste vengono esposte verso le 8 e ritirate alle 21.

Non c’è nessuna guerra…

…a parte le solite. La retorica di guerra che caratterizza la questione corona virus rende la realtà confusa, edulcorata, pericolosa.
La guerra è una situazione nella quale le persone cercano di farsi del male a vicenda, tendenzialmente uccidersi. Le guerre sono mosse da interessi economici, questioni di potere, disparità e ingiustizie sociali.
Questa del covid-19 è una questione al contrario di salute, dove le persone cercano di stare meglio, di non ammalarsi, di non morire, di guarire. Sembra una banalità da dirsi, ma non lo è.
La retorica di guerra favorisce la ricerca di un nemico, ma un virus è al limite un nemico invisibile, difficile prendersela con lui, possiamo però trovare dei validi sostituti in chi ci sta attorno, possiamo più facilmente prendercela con i cinesi, i lombardi. I tedeschi possono prendesela con gli italiani, i russi con gli americani e quest’ultimi di nuovo coi cinesi, per chiudere il cerchio. Allungate la catena come preferite. Possiamo prendercela con i malati, con i portatori sani, con chi fa le passeggiate, con altri corpi insomma, che aiutino a dare una forma umanoide al problema.
Però continua a non esserci una guerra, anche se a Bergamo i militari portano via i cadaveri. I medici e il personale sanitario non dovrebbero essere la nostra trincea in prima linea, perchè i luoghi di cura dovrebbero essere tali, e non caotiche trincee dove si ingaggia un’estenuante lotta per la vita o la morte. Se così è, è per le nostre carenze strutturali, per i problemi non nuovi e ben noti della nostra sanità, molto più evidenti in un periodo emergenziale.
Perchè di questo si tratta, non di ricacciare oltre il Piave lo straniero, ma di gestire una pandemia, come la peste, come il colera, come la febbre spagnola, ecc…
E’ importante usare i termini giusti, perchè non ci salverà la retorica nazionalista, lo stringersi intorno alla bandiera e al nostro musicalmente imbarazzante inno di Mameli. Se avessero scelto quando ne avevano la possibilità “va pensiero” di Verdi, almeno ci saremmo evitati quella fanfara.
I virus non si sconfiggono come i nemici in guerra. Non funziona così. Non si annientano, si impara a gestirli, perchè non siano mortali: questo sta accadendo, non la guerra. Il che non significa sminuire l’emergenza sanitaria, al contrario vuol dire metterla in risalto, riportando il lessico, la prassi, la questione su ciò che è, su quanto è necessario fare, non su facili e pericolose metafore.
Perchè la guerra allora ? Perchè è comodo, la finanza guarda al virus come a un’economia di guerra, e prepara il dopo virus, la lunga recessione, la povertà, l’austerity, lacrime e sangue. E’ estremamente comodo che sia una guerra.
Perchè in guerra non c’è spazio per la critica: credere, obbedire, combattere.
“Tutti dovremo fare dei sacrifici”, certo c’e’ chi li farà dalla villa con piscina, e chi moroso e disoccupato dalla casa popolare fatiscente, ma d’altra parte c’è stata una guerra, con tanto di morti e eroiche gesta, dobbiamo stringere i denti.
“Il virus ha costretto lo Stato a spese pazze, ha dovuto spendere più di quanto avrebbe potuto”, per colpa nostra che ci siamo ammalati, e d’altra parte “già prima vivevamo, come è noto, al di sopra delle nostre possibilità”. “Ci siamo indebitati fino al collo, ora dobbiamo saldare i conti, tornare affidabili, riportare i mercati a credere in noi, attirare investimenti.”
Le abbiamo già sentite tutte, le abbiamo già vissute tutte.
“La guerra è finita, abbiamo vinto”. Siamo sicuri che prima o poi, speriamo prima, tutti i giornali avranno un titolo come questo e le persone scenderanno in piazza, come quando l’italia vince ai mondiali di calcio. Bene, sarà un bel momento, che durerà per l’appunto un attimo. Allora sapremo anche di essere tornati alla guerra di prima, la solita, ma in condizioni inedite e pessime. Il peggio sarà dopo insomma, il che la dice lunga, visto che già ora la situazione è piuttosto ansiogena. Il covid-19 ha fatto esplodere le contraddizioni del nostro sistema economico e sociale, ma le inversioni di rotta sono di solito difficili, traumatiche, laceranti e non automatiche. La tenuta delle reti di mutuo appoggio, solidarietà e mobilitazione verrà messa alla prova.
Non possiamo però stare immobili aspettando il dopo, in qualche modo dobbiamo cercare di far funzionare le nostre strutture anche in questa situazione, per non arrivare troppo impreparati e in affanno. Per questo motivo abbiamo cercato di continuare a parlare dalle regie casalinghe improvvisate di Radio wombat, per questo motivo riprenderemo a utilizzare con regolarità la newsletter e il sito dell’Emerson, e cercheremo di oliare e tenere attive e ampliare la nostra reti di contatti.
Questa settimana il gruppo della palestra dell’Emerson si riorganizzerà con un programma di dirette, presto news su questo sito.
Scriveteci per idee e suggerimenti su assemblea@csaexemerson.it
Potete anche lasciarci un messaggio vocale sulla messaggeria della radio https://messaggeria.degenerazione.xyz/wombat
E’ una fredda primavera, ma non si può andare in letargo ora.

Solidarietà dal basso e mutuo appoggio

EMERGENZA COVID-19

I Rude Boyz Rifredi stanno portando avanti un servizio di CONSEGNA A DOMICILIO DI BENI DI PRIMA NECESSITÀ nel QUARTIERE DI RIFREDI compreso SODO e CASTELLO che durerà per tutto il periodo dell’emergenza così articolato:

ORGANIZZAZIONE E RICEZIONE ORDINI

Informazioni ed ordini potranno essere richiesti tutti i giorni dalle ore 09:00 alle ore 20:00 chiamando i seguenti numeri:

Sara: 338 8864567 Lorenzo: 333 4742339
Alessandra: 340 8727111

Dalle 11:00 alle 13:00 è prevista la raccolta delle liste della spesa e/o ricette farmaceutiche;
Dalle 14:00 alle 17:00 verrà effettuata la spesa;
Dalle 17:30 alle 20:00 avverrà la consegna della spesa.

Per ora il servizio sarà effettuato il Lunedì, il Mercoledì ed il Venerdì.

COME FARE PER LE LISTE E I SOLDI?

Dopo aver ricevuto le chiamate ci avvieremo a ritirare la busta con la lista e i soldi che, per evitare qualsiasi forma di contatto, vi invitiamo ad effettuare mettendo i soldi e la lista in una busta che potrete passarci da sotto la porta o lasciarci a vista davanti la vostra abitazione, la stessa procedura verrà mantenuta per la consegna.

Ad ogni modo osserveremo con scrupolo ogni norma igienico sanitaria imposta dal Governo, saremo infatti provvisti di mascherina e guanti che useremo dal momento della spesa nel supermercato fino a consegna della spesa.

🔴A CHI È RIVOLTO IL NOSTRO SERVIZIO?

Il servizio è gratuito e si rivolge principalmente a quella fascia di popolazione che sente questo disagio amplificato, come gli anziani (over 65), le persone immunodepresse o affetti da patologie croniche e non è per questo rivolto a chi per semplice paura non vuole uscire di casa per fare la spesa.

L’iniziativa, che è nata e proseguirà organizzata dal basso, è portata avanti nel principio della solidarietà e del mutuo appoggio tra cittadini

info e aggiornamenti https://www.facebook.com/rudeboyzrifredi/?ref=br_rs

Sospensione attività

Il termine emergenza è stato talmente abusato negli ultimi 30 anni che sembra ormai difficile credere che le situazioni emergenziali siano reali. Una sorta di perenne al lupo al lupo caratterizza le nostre esistenze, bombardate da paure artificiose dove ogni cosa è un’emergenza: il caldo, il freddo e il tiepido.
E quando la realtà diviene più critica e l’emergenza si tinge di vero è difficile capire cosa accada e orientarsi.

Il fatto che le nostre strutture sanitarie siano in affanno è una conseguenza diretta delle politiche dei tagli del personale, dei fondi, di delega al settore privato. Il fatto che i nostri destini siano legati a doppio filo con quelli dei flussi di denaro e di capitale è una conseguenza diretta del nostro modello di sviluppo. Non potersi fermare per gestire un problema di salute pubblica senza l’affano di un disastro economico è la conseguenza diretta di un sistema basato sulla competizione, in cui l’economia non è la divisione equa della torta in parti uguali, ma l’arraffare più che si riesce, a discapito di chi resta indietro.
La mentalità egotica stigmatizzata dai media in relazione al corona virus, è la normalità che viene non solo accettata, ma propagandata a gran voce, come il solo modello possibile di relazione.
Questo virus ci riporta nella condizione in cui versa chi in questo mondo affanna, fatica, sta male e alla necessità del mutuo appoggio, della solidarietà, ma anche alla capacità di saper puntare il dito verso quello che ci ha reso così deboli.

E’ scontato dire che in questo contesto sanitario le attività del centro sociale non possono continuare, abbiamo dovuto annullare tutte le serate, i concerti, i corsi, le riunioni, in attesa di capire come riprendere, quando la questione di salute pubblica sarà migliorata.

Staremo in casa, usciremo poco, sopporteremo, perchè una situazione già grave non si tramuti in una catastrofe. Ci tocca.

Ma non ce ne dimenticheremo a epidemia passata. Quando si cercherà di imporre l’ennesima grande opera inutile e dannosa, l’ennesimo taglio alla sanità, l’ennesimo spregio alla dignità delle persone, quando tornata la normalità pessima in cui viviamo saranno invocate di nuovo senza pudore le ragioni dell’economia su tutto.

Con gli strumenti a nostra disposizione ci stiamo coordinando per continuare a nutrire la nostra vita culturale e sociale.
Le radio libere sparse per l’italia si stanno organizzandosi per continuare a trasmettere e riempire di voci le nostre case.
Seguiteci su https://wombat.noblogs.org
Per notizie sulla ripresa delle attività del csa https://www.csaexemerson.it

Stranger Beats V.2 Carnival Edition – Benefit – Party

Otk sound & innercity Jungle 
in collaborazione con la Romola Sound .

Tornano ad animare il CSA nEXt Emerson di Firenze 
con un super Carnival Party carico di 
 buone vibrazioni !!

▶ 2  Arene
▶ 2  big sound !
▶ Luci e animazione !
▶ Indossate i vostri vestiti più stravaganti e sgargianti ,  
la nostra pazza truccatrice provvederà a rendere i vostri volti 
" FLUORESCENTI " 
▶ 1 area chill out / safe space

" Stranger Beats " 
un progetto che nasce dall'unione di due storiche crew fiorentine, la " Innercity jungle  " e " Otk sound " .
L'incessante voglia di creare divulgare  ed esprimere la propria passione per la musica underground, ognuno a suo modo, con sonorità e strumentazioni differenti ha fatto in modo che si creasse un'unica identità


 ☆ Brinborn Arena (main hall): 

▶◉ OTK Sound - Electro / Detroit / Phuturebeats
▶◉ little things of Dancing Klass

  ☆ Upside Down (Sk8 park): 

▶◉ INNERCITY JUNGLE - DRUM&BASS / JUNGLE 
▶◉ Romola Soundsystem -  Reggae / Dub

☆ Exsperimental Bistrot Area 

▶◉  THX 
▶◉  Lore j

 ◉ Chill Out area and safe space col contributo di CAT

" Il benefit interessa varie realtà cittadine di movimento che necessitano di supporto per spese legali nel portare avanti le battaglie di noi tutt*, e che contribuiscono attivamente alla logistica della serata." 

Nel rispetto reciproco del vicinato_ASSOLUTAMENTE NON PARCHEGGIARE IN VIA DEL BELLAGIO_.

COME RAGGIUNGERCI SENZA AUTO : BUS N°2 / N °28

IMPORTANTISSIMO !!

▶ NO SPACCIO
▶ NO  xenofobi, omofobi, fascisti, sessisti 
▶ Se vedi qualcuno in difficoltà, avverti subito gli organizzatori           e/o gli operatori la chillout .
▶ NO CANI
▶ NO VETRO 
▶ RISPETTARE IL VICINATO !!

RISPETTA LE PERSONE E RISPETTA LO SPAZIO E TUTTO CIO CHE LO CIRCONDA !

Dom 16 feb kin8 cinema: Black Power Mixtape: 1967-75

domenica 16 febbraio 2020

>> h 20.30 : Apericena

>> h 21.30 : Proiezione di "The Black Power Mixtape, 1967-1975".

Regia Goran Olsson - durata 100'. Documentario del 2011.

Esamina l'evoluzione del movimento Black Power nella società americana, attraverso i filmati del movimento USA. 
"Olsson riesce a restituire un quadro complesso del movimento Black Power attraverso un montaggio intelligente che alterna immagini dei personaggi storici, delle loro interviste e delle loro conferenze, a quelle di persone comuni, dei ragazzi dei sobborghi delle grandi città. Le immagini sono commentate da voci fuori campo di professori e attivisti politici come Erika Badu, Talib Kweli, Harry Belafonte, Angela Davis e molti altri, ma anche da un’accattivante colonna sonora scritta da Ahmir Questlove Thompson e da Om’Mas Keith, membro del gruppo hip hop Sa-Ra."

Lingua: Inglese con sottotitoli in Italiano a cura di KIN8

Mai distribuito in Italia.

KIN8 - sala cinema CSA NEXT EMERSON

trailer https://www.youtube.com/watch?v=F56O3kZ9qr0

Sab 15 feb – FastNight: Failure / Dragnet / D.M. / TurboDiesel GrassCutter

Serata veloce nella Valley, saranno dei nostri:

↓ Failure ↓ (North Italy Fastcore/Powerviolence)
https://failure.bandcamp.com/?fbclid=IwAR2iEpdH1gPZz1_PNWPZSMyUCGClGZ58FUQJgaB5yHdqNfQbTqqA6fySym4

Dragnet -Grind- (Locals Old School Deathgrinders)
https://dragnetgrind.bandcamp.com/releases?fbclid=IwAR0PHoi7nSykNJp65pfg-A-EFpCiRleJiNp_YnS3XboChlStF6233V5LDhs

D.M. ( Locals Powervaiolo PRIMO CONCERTO)

TurboDiesel GrassCutter (Guzzano Truck'n'Roll PRIMO CONCERTO)

Dom 9 Feb Kin8 cinema: The Black Panther Party, vanguard of the revolution

Ore 20.30 apericena

Ore 21.30 Proiezione: The Black Panther Party, Vanguard of the Revolution

regia Stanley Nelson Jr – 115′ eng sottotitoli ita

Documentario del 2015. Combina filmati d’archivio e interviste con le Pantere Nere sopravvissute per raccontare la storia dell’organizzazione rivoluzionaria nera Black Panther Party.

Sottotitoli a cura di kin8 – mai distribuito in Italia

Trailer http://www.pbs.org/independentlens/videos/the-black-panthers-vanguard-of-the-revolution-trailer/

KIN8 (si legge chinotto!) è un nuovo spazio dedicato alla presentazione e proiezione di opere cinematografiche. La programmazione è in continuo aggiornamento. Seguici sul sito www.csaexemerson.it o cercaci su lapunta.org e se vuoi proporre qualcosa anche tu ci trovi tutti i martedì dalle 21.30. 

Csa Next Emerson, via di Bellagio 15, Firenze zona Castello (bus 2 e 28, in treno stazione Firenze Castello). La sala cinema si trova nel secondo capannone, entrate nel cancello e sulla sinistra ci sono le scale esterne per accedere. Email: assemblea@csaexemerson.it. 

SAB 8-DOM 9 FEB WEEKEND DI TANGO

TangoSognato presenta: 2 milonghe in 2 giorni !!!

Prima milonga: Sabato 8 Febbraio 2020, dalle 22 alle 2,30 DJ Carlo Algor Guastalla.

Seconda milonga: Domenica 9 Febbraio, dalle 16 alle 20,30 DJ Marina Mondini.

Ambiente accogliente, ottima musica, proposta da Dj anche internazionali, che favorisce la concentrazione e il rispetto dei “codigos milongueros”, in particolare l’invito educato (con “mirada” e “cabeceo”), l’attenzione all’ingresso in pista (cercando lo sguardo dei ballerini in pista), il rispetto assoluto della ronda (restare in corsia, niente zig-zag, rispettare lo spazio altrui).
Prenotazione necessaria degli ingressi via telefono, sms o whatsapp (333.1148968), oppure, eccetto le ultime ore, anche via mail (beatricezernitz@virgilio.it). Attendere la conferma della prenotazione! In caso di disdetta, si prega di avvertire tempestivamente via sms o whatsapp (333-1148968), onde consentire l’ingresso ad altre persone.

INGRESSO CON CONTRIBUTO LIBERO CHE VERRA’ UTILIZZATO PER SOSTENERE GLI STUDI DI DUE BAMBINI IN PALESTINA.

Saranno disponibili al bar panini imbottiti, la vodka antisessista “kollontai”, l'”amaro partigiano” della fabbrica recuperata Rimaflow.
Info: Beatrice 333.1148968

AMA L’AUTOGESTIONE. SUPPORTA IL CENTRO SOCIALE