Living in nextemerson

Il NextEmerson è all’asta: il NextEmerson non si vende!
Raccolta di comunicati, abbracci e solidarietà.

Orso bianco

Puoi leggere la storia di Orso bianco qui: https://freeosoblanco.org

July, 14 2021
Dear New Building Owner.
Respect to you.

I am a “Cherokee Native”. An indigenous MAN in America. I’ve been a Cherokee warrior for along time. Helping my people and any people who are suffering.
But now at 54 I am a spiritual guide. I’m a Sacred PIPE Holder for all the natives in my community.

I ask you please let my friends keep the space where they have been doing good and positive work to share knowledge.

I will pray for you in the Cherokee language to bless you.

Respectfully
White Bear.

Musicisti

Vi scriviamo perche’ avete suonato al NextEmerson, lo avete riempito della vostra musica, ne avete odiato le zanzare o maledetto il freddo, abbiamo mangiato insieme, allestito palchi, abbiamo sudato, ci siamo buttati nella folla, pogato, ballato, urlato a squarciagola, abbiamo rotto e riparato cavi, scaricato amplificatori, corso su e giu’, addormentati sui mixer, riposati davanti a una birra.
E l’abbiamo fatto ogni volta insieme.
Quello che rende questo posto incredibilmente meraviglioso, e’ esattamente questa condivisione continua, la disperata ricerca dell’abbattimento di quel muro che altrove separa chi organizza i concerti da chi li va a vedere, chi suona da chi fa suonare. Questo posto e’ nostro tanto quanto vostro, vi ci sentiamo dentro ogni giorno, anche quando non ci suonate.
Per questo vi chiediamo di fare una cosa per aiutarci.

Abbiamo bisogno che il mondo intero sappia che dentro al NextEmerson non ci vivono solo le persone che quotidianamente lo gestiscono, ma che ci vivete dentro anche voi. Che ci vive la vostra musica, ogni giorno, e che sgomberare questo posto
vorrebbe dire sgomberare anche tutti quei musicisti e quelle musiciste che continuano a riempirlo di meraviglie.

Non importa se abitate dall’altra parte del mondo: se avete condiviso tutto questo con noi almeno una volta i vostri nervi
suonano all’unisono con i nostri.

Vi chiediamo di regalarci un video musicale, un piccolo filmato che contenga le vostre note e delle immagini che raccontino
tutto questo, in qualsiasi modo vi piaccia.
Puo’ essere una sorta di videoclip alla vecchia, oppure anche solo mezzo minuto di poche note a noi dedicate. Potete
riprendervi in sala prove o inquadrare la punta delle vostre scarpe, potete infilarci Nosferatu che artiglia la luna, un collage di foto di gattini o quel che vi pare. Sarà il vostro modo per raccontare che anche voi vivete dentro al NextEmerson.

Questi video saranno pubblici, li cuciremo in una sorta di playlist / guest book e li manderemo a chi ci vuole male cercando di intasargli il cervello. Una sorta di music bombing che invece a noi fara’ l’effetto di un grosso abbraccio collettivo.

Palestre