Sab 15 dicembre – DISTrOPICAna

distropicanaUR SUONI e BIODIVERSITà RECORDS presentano:
DISTrOPICAna – Apocalissi Future a Latitudini Primordiali

featuring: Metro Crowd / Black Lagoon / 52-Hearts Whale / Bud Spencer Drunk Explosion / Lampreda / Nautilus Frank
——————————————————————————————
I rituali tribali di UR suoni incontrano l’elettronica naturalista di Biodiversità Records, per un mini festival in cui gli opposti si attraggono e si compenetrano.

Fantascienza che attinge al passato più remoto. Visioni distopiche offuscate da memorie ancestrali. Metropoli tentacolari invase da felci giurassiche. Il gelido vuoto dello spazio che invade il caldo-umido della fascia equatoriale. Il ronzio dei sintetizzatori si confonde col tam-tam dei tamburi, mentre australopitechi in tuta d’astronauta si abbandonano a danze rituali sugli anelli di Saturno. Due palchi e sei gruppi per sconfinare definitivamente oltre i limiti imposti dallo spazio/tempo.

METRO CROWD
Direttamente dai vicoli di Roma Est, una all-star band in cui militano membri di Holiday INN – Holiday INN, Aktion, Lexicon Devils, Trouble VS Glue e Mai Mai Mai. Artefici di un rock dissonante e tribale, i nostri attingono a piene mani dalla no-wave e dal post-punk più marcio, per vomitare sull’ascoltatore allucinazioni distopiche degne di Tamburini, Cronenberg e Oesterheld. Il primo album esce in cassetta per My Own Private Records nel Febbraio 2016, e viene ristampato su vinile da Legno Dischi nel Dicembre dello stesso anno, con l’aggiunta di 3 brani inediti. Previsto per inizio 2019 il nuovo album su Maple Death Records.
[AUDIO: https://metrocrowd.bandcamp.com/releases]
[VIDEO: https://youtu.be/RHNxvSuyiJw]

BLACK LAGOON
Progetto solista di Andrea Signorini, già conosciuto per Afraid!e Hell Demonio II. Emerge dalle melme cosmiche, incanalando flussi tribali in sequenze che smuovono memorie remote. Siede comodo dietro a muri di sintetizzatori, mentre sfoglia un volume Urania. Il suono del futuro che ricorda un momento già vissuto. Lo spazio che incontra la terra, in una danza ancestrale. Dal vivo presenterà i brani del suo primo album omonimo, uscito il 28 Settembre per Non Piangere Dischi e diNotte Records.
[AUDIO: https://nonpiangeredischi.bandcamp.com/album/s-t-2]
[VIDEO: https://youtu.be/OWqIXaYw3JI]

52-HEARTS WHALE
Alter ego di Jacopo Mittino, compositore di stanza a Bologna con un background in antropologia, religioni e civiltà orientali. Attivo all’interno del circuito underground cittadino, frequenta il corso di studi in Sound Design presso il Conservatorio di Musica G.B. Martini e collabora con performer provenienti da vari ambiti artistici. Inquadra gli eventi sonori in una cornice concettuale e poiètica, e punta a creare ambienti immersivi che offrano all’ascoltatore un’esperienza sensoriale completa.
[AUDIO: https://52-heartswhale.bandcamp.com/]

BUD SPENCER DRUNK EXPLOSION
Eroi di culto del panorama underground fiorentino, dediti a una brutale commistione di ritmo e rumore da loro stessi battezzata “party noise”. Miscelano selvaggiamente groove marziali e punitivi, funk post-industriale, elettronica d’assalto, psichedelia acida e pulsioni hardcore/heavy metal mai sopite. Un mix esplosivo caratterizzato da cadenze danzerecce e attitudine impro-noise. Scioltisi sul finire del 2008, tornano a calcare i palchi dopo 10 anni per celebrare la (tardiva) pubblicazione del loro album d’esordio – ri-masterizzato per l’occasione dalle sapienti mani di Davide Nocentini – in uscita su UR suoni il 15 Dicembre 2018.
[AUDIO: https://soundcloud.com/ur-suoni/bud-spencer-drunk-explosion-shuman-haydn-hofer]
[VIDEO: https://vimeo.com/20644350]

LAMPREDA
Creatura del batterista fiorentino Simone Vassallo, già motore ritmico di numerosi progetti al confine fra punk, elettronica lo-fi e world music quali Tribuna Ludu, Clap Clap, Sex Pizzul, Caveiras. Sperimenta l’elettrificazione della batteria per ampliare spettro sonoro e capacità espressive dello strumento, filtrando in analogico poliritmie tribali fino a lambire territori industrial-noise. Nel Dicembre 2016 esordisce da solista con un EP su UR suoni. Nel Settembre 2018 partecipa con un brano alla compilation ECOTONO di Biodiversità Records.
[AUDIO: https://ur-suoni.bandcamp.com/album/lampreda-0]
[AUDIO: https://biodiversitarecords.bandcamp.com/track/yatta-can]
[VIDEO: https://youtu.be/ovJEtyigePs]

NAUTILUS FRANK
Dj e beatmaker fiorentino, attivo fin dal 2012 in veste di produttore hip hop per numerosi rapper e crew locali. Dal 2017 è dj resident dell’etichetta fiorentina Biodiversità Records, con la quale, nel Dicembre dello stesso anno, pubblica l’ep Morogoro Road. Ad agosto 2018 partecipa alla compilation Saburapi 2099 vol. II per l’etichetta barese PURE WOOL Garden 1993. Attualmente si dedica a produzioni e dj set che spaziano dall’ambient, al lo-fi, al trip-hop, al tropical sci-fi.
[AUDIO:https://biodiversitarecords.bandcamp.com/album/morogoro-road]
——————————————————————————————
UR Suoni
https://ur-suoni.bandcamp.com/

Biodiversità Records
https://biodiversitarecords.bandcamp.com/