Archivi tag: autogestione

Arriva Hackmeeting 2019!

WEBprimavera1-scuroDEFFervono gli allestimenti e i preparativi… al NextEmerson torna Hackmeeting!

Tre giorni di seminari, dibattiti, magia digitale e analogica, scambi di idee e apprendimento collettivo, per analizzare insieme le tecnologie che utilizziamo quodidianamente, come cambiano e che stravolgimenti inducono sulle nostre vite reali e virtuali, quale ruolo possiamo rivestire nell’indirizzare questo cambiamento per liberarlo dal controllo di chi vuole monopolizzarne lo sviluppo, sgretolando i tessuti sociali e relegandoci in spazi virtuali sempre piu’ stretti.

Solo per veri/e hacker, ovvero per chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua.
Hackmeeting e’ completamente autogestito: non c’e’ chi organizza e chi fruisce, ma solo chi partecipa.

Da giovedi’ 30 maggio a domenica 2 giugno 2019

Tutti i dettagli qui:
https://hackmeeting.org

Programma completo:
https://www.hackmeeting.org/hackit19/schedule.html

Sabato 4 Maggio – Pranzo sociale di quartiere

57485377_10161807754210360_3672577653786804224_oSabato 4 Maggio dalle 13.00 pranzo sociale di quartiere nello spazio all’aperto del Centro Sociale (via di Bellagio 15)

Prezzi popolarissimi !!!

Menù ricco anche vegano:

Antipasto :
Crostini di fegato, crostini con Burroacciuga, formaggio e baccelli
Pasta al ragu di carne
Grigliata mista, patate al forno
Vino e acqua

Vegano :
Bruschette e baccelli.
Pasta alla Puttanesca
Verdugre miste grigliate, patate al forno
Vino e acqua

Dopo il pranzo presentazione delle varie attività presenti e attive nel Centro Sociale

Ricordate di prenotare entro il giovedi 2 maggio alle ore 23 al numero 3475922888 chiamando o mandando un SMS o Whatsapp
Specificare se vegan o no

Sab 27 – Dom 28 aprile – Brugole e Merletti 2019

locandinaBrugole2019WEBNEMAbrugole2019WEBDue giorni di workshop e mani in pasta, due giorni per riempire l’Emerson di pittura, scultura, installazioni, arti volanti e idee illustrate. L’arte dentro, fuori, attraverso le nostre vite e i nostri muri.

Brugole e Merletti incontra il NEMA, insomma!

E quindi…. workshop pratici di elettronica, costruzione e autoriparazione, artigianato, idee geniali e arti sottovalutate. Live painting, installazioni e allestimenti in diretta del nuovo NextEmersonMuseoAutogestito.

Verso Hackmeeting 2019……

Programma in continuo aggiornamento. Tutti i dettagli e le info qui: https://doityourtrash.noblogs.org

Sabato 27 aprile

(Saldatura dalle 11, gli altri workshop iniziano alle 14 e finiscono prima di cena)

ore 20 cena benefit inguaiati di Torino
ore 22 NextEmerson Cabaret 2019

Domenica 28 aprile

(pranzo alle 13, i workshop iniziano alle 14 e finiscono prima di cena)

….. e ancora molto altro in attesa di conferma!

Sab 9 febbraio – Reclaim the fields

reclaimthefields5-10 febbraio: incontro europeo di Reclaim the Fields

dal 5 all’8 assemblea europea c/o Mondeggi bene comune, fattoria senza padroni – il 9 febbraio c/o CSA NextEmerson

dalle 16 – scambio di semi autoprodotti

dalle 17 – racconti e riflessioni contadine dai territori in lotta

ore 18 – teatro contadino libertario

dalle 21 – cena genuina

alle 22.30 – Mescarìa (live balkan music)

a seguire Emerson Setters – rocknroll, balkan, swing, beat & frivolities..

Il Babau in mostra – Dal 12 al 26 gennaio 2019

Prima mostra nei nuovi spazi del NEMA – Next Emerson Museo Autogestito. https://nema.noblogs.org
Per dare voce ai muri, alle pareti, ai soffitti, ai pavimenti del NextEmerson. Un museo autogestito fatto del/nel luogo che viviamo ogni giorno.

DSC 16Il Babau in mostra

L’escalation di paure, ansie, insicurezze a cui abbiamo assistito un po’ impotenti e smarriti in questi anni, trovano il proprio senso e giustificazione in aspetti diversi della realta’. Molto spesso tutto si riduce al soldo. La comprensibile paura di venire sommersi dai rifiuti viene incanalata nella costruzione di lucrosi inceneritori, la crisi economica viene coperta creando un clima nel quale lo spirito critico e’ annichilito su considerazioni elementari e fuorvianti: gli stranieri ci rubano il lavoro, i rom ci rubano i bambini, i rumeni ci rubano le donne, quando esci di casa c’e’ da aver paura, in italia non ci sono piu’ italiani e cosi’ via per tutti quegli aspetti che nulla c’entrano con i motivi del nostro misero quotidiano, ma che hanno presa sul nostro immaginario, sempre piu’ povero e devastato.
Il meccanismo e’ lo stesso se affrontato dal punto di vista culturale e della comunicazione. Siamo sommersi di messaggi discordanti, tesi a risvegliare il mostro, il babau, messaggi rivolti all’ombra che portiamo dentro per sovraeccitarla, sconvolgerla, renderla ansiosa, angosciata, paurosa di tutto o rancorosa, sprezzante e irrazionale quando torna utile.
Non c’e’ un motore occulto in tutto questo processo. Ci sono attori principali e piu’ importanti, lobby economiche e poteri forti, ma in generale assomiglia a un tutti contro tutti.

Ci sono delle voci dissonanti che criticano l’utilizzo che viene fatto della paura. alcune sono timide e disorganizzate, altre urgenti e concitate, altre ancora posate e illustri.
Noi volevamo rincorrerle ed acciuffarle tutte.
paura.anche.no ha voluto essere un collettore di amuleti e esorcismi che scarnificassero le nostre paure, le riducessero all’essenza, le guardassero in faccia.
Gli alchimisti cercavano il vero nome delle cose per possederle. Noi cerchiamo di dare un nome al nostro futuro per provare a riprendercelo.

I racconti, i disegni, tutti i materiali che vedrete in questa mostra sono stati raccolti e pubblicati nel 2009. compreso questo testo che avete appena finito di leggere.
Il babau si e’ aggirato per le strade di molte citta’, e’ diventato un libro, una mostra.

Sono passati dieci anni.
Avevamo ragione.

Il Babau e’ nuovamente in mostra dopo dieci anni al NEMA – Next Emerson Museo Autogestito, a Firenze.
Dal 12 al 26 gennaio 2019

Hanno illustrato il Babau:
AMAL, MP5, ANTONIO BRUNO, MARCO CORONA, MARCO CAZZATO, LRNZ, ZEROCALCARE, TUONO PETTINATO, SQUAZ, ALESSIO SPATARO, GIUSEPPE PALUMBO, ALBERTO CORRADI, CIRO FANELLI, ANDREA BRUNO, SERGIO PONCHIONE, RATIGHER, ILARIA GRIMALDI, COSIMO MAZZONI, MYGI, CARLO LABIENI, MAICOL E MIRCO, STEFANO ARTIBANI, MARCO BAILONE, DR PIRA, GIANLUCA CATALFAMO, CARLO BOCCHIO, ARMIN BARDUCCI, MARCO SOLDI, LUCHO VILLANI, PUVERILLE.

Lo hanno raccontato:
LUCCIOLE, ANTONELLA BECCARIA, ALBERTO PRUNETTI, ENZA PANEBIANCO, GINOX, PINCHE, DULCAMARA, ERIX, REGINAZABO, MIGUEL CALZADA, TIBI, EMANUELE DEL MEDICO, PAOLO MAFFEI, BENEDETTO MORTOLA, LUIGIA BENCIVENGA, SINAPSIPLAST, OLMO CERRI, L’OMBROSO, FIAMMA LOLLI, ALFREDO FAGNI, EMMETIEFFE+RZ

Sabato 22 Dicembre – Conciati per le feste

47287525_10218362192827283_2007636179947618304_n

GIORNATA BENEFIT PALESTRA POPOLARE San Pietrino

CSA nEXt Emerson
___________________________

Dalle h16
Ritrovo tra Palestre Popolari toscane :
San Pietrino (FI), CPA(FI), Gogo Rigacci (FI), La Fontina (PI), Aldo Salvetti (MS) Rubin Carter (LI) Galeone (GR)

dalle h17
Allenamento collettivi di pugilato , B-Boyng ( break dance ) & Acrobatica aerea
Vieni a provare le discipline

dalle h18:30
Assemblea  Palestre Popolari Toscane

dalle h19:30
Apericena cucinato dai nostr* pugili a prezzi popolari

dalle h21
Dimostrazioni di pugilato alternato a dimostrazioni di acrobatica aerea

La giornata sarà accompagnata da:

dalle h23:30

•Banda K100
dalle h00:30
•Spliffin Movement
•DJ Frankina

Contributo per la serata a offerta libera
___________________________
OBIETTIVO DELLA GIORNATA

La giornata, organizzata grazie alla forza dell’autogestione della Palestra Popolare San Pietrino, è un benefit con l’obbiettivo di riunire per la prima volta le palestre popolari toscane con lo scopo di coinvolgere sempre più persone per migliorarsi e divertirsi con lo sport e per l’acquisto di un ring regolamentare utilizzabile per tutti gli eventi delle palestre popolari toscane e per l’autofinanziamento della palestra stessa.

LO SPORT È UNA RISORSA; È AGGREGAZIONE E PUNTO DI RIFERIMENTO PER LE PERSONE E DEVE ESSERE ACCESSIBILE A TUTTI.
W LO SPORT POPOLARE! W LA SAN PIETRINO!

___________________________
Csa Next Emerson
Via Via di Bellagio, 15, 50141 Firenze Firenze
Bus: 2, 28 Treno: Fermata Firenze Castello

12 anni di NextEmerson

compleanno201813 e 20 ottobre 2018: 12 anni di NextEmerson
Libri, concerti, balli, mangiarini, vinili… 2 sabati per festeggiare insieme.

Sabato 13 ottobre

ore 18
il Collettivo Antipsichiatrico Antonin Artaud presenta:

Indagine su un’epidemia – Lo straordinario aumento delle disabilità psichiatriche nell’epoca del boom degli psicofarmaci.
Presentazione del libro, insieme all’autore Robert Whitaker.

ore 20
Grande cena di compleanno
(prenotazione obbligatoria entro mercoledi’ 10 scrivendo a: assemblea @ csaexemerson.it )

polemicaa seguire

Milonga – al Tango Sognato

Polemica – nel bistrot

 

Sabato 20 ottobre

12 anni de La Svolta Sound System

ore 20
apericena gran gusto

ore 21
presentaazione di Euzkadi – La storia mai raccontata della selezione basca di calcio: una squadra antifascista.
Con l’autore, Edoardo Molinelli

Flyercompleanno12-bassaqualitaa seguire

Skankin Society (da Ginevra con il proprio impianto artigianale)

La Svolta (local heroes)

Brugole e Merletti 2018

brugoleWEBSabato 21 e domenica 22 aprile 2018

Brugole e Merletti 2018
..il grande ritorno.
Due giorni di workshop pratici e mani in pasta.

Programma completo e informazioni di ogni sorta qui:

http://doityourtrash.noblogs.org

 

[ Sabato 21 aprile ]

dalle 11.00

 

dalle 15.00 (puntuali!)

 

dalle 21.00

 

[ Domenica 22 aprile ]

Dalle 15 fino alle 20 (poi tutti a casa!)

Sab 3 / Dom 4 marzo – We Want The Airwaves Back!

3marzoWEBRadio Wombat presenta:

We Want The Airwaves Back!
Due giorni su radio e frequenze liberate

[La prima delle due giornate sara’ da noi al NextEmerson, la seconda alla Polveriera!]

Sabato 3 marzo – CSA NextEmerson

ore 20.00 – Cena
ore 21.00 – proiezione di Boconas La storia di Radio Deseo e delle Mujeres Creando de Bolivia.

a seguire
Live e OnAir
CCC CNC NCN
Rafting sonoro nelle correnti elettromagnetiche. Portati una radiolina che prenda anche AM/MW !

+ Bad Girl – Radiazioni spaziali
+ Naotodate – Macchine, pedali e mp3

Domenica 4 marzo – Polveriera Spazio Comune

dalle 15

  • workshop: Amate Frequenze – Il radioascolto spiegato al chiunque
  • dibattiti e racconti: Le nostre radio – Storie di radio pirata e frequenze liberate.
    Con la partecipazione di: Radio Onda Rossa (Roma), Radio Blackout (Torino), Radio Onda d’Urto (Brescia), RadiogrAMma (Genova), Radio Morgan (Firenze nei primi anni ’80)

Sab 16 dicembre – Immiroots & Radio Wombat Birthday

16dicPer festeggiare un anno di bellissime dirette e meravigliosi podcast della radio più wombata di Firenze e per finanziarne i progetti futuri:
IMMIROOTS & DISCO REBEL & NEXT EMERSON PRESENTANO:

BIRTHDAY DANCE!
5 TH IMMIROOTS BIRTHDAY
1 ST RADIO WOMBAT BIRTHDAY

Conference con IMMIROOTS SOUND SYSTEM & DISCO REBEL Ft DUBASS SOUND SYSTEM da Roma con un super ospite dall’Irlanda del nord/ Zimbabwe RANKING FOX (per la prima volta in Italia!)

Tutto il ricavato andrà a finanziare il progetto di Radio Wombat, perché questa radio possa crescere giorno dopo giorno grazie al lavoro di tutte le compagne e i compagni che ci mettono tutte le loro energie (anche se, diciamocelo, si divertono un botto a farlo).

RANKING FOX
Nato in Zimbabwe si trasferisce a Belfast in tenera età dove si relazione con la società inglese e le sue contraddizioni.
Da sempre ispirato dalle sonorità caraibiche e reggae in generale, inizia a cantare da molto giovane nella sua città di adozione.
Il salto di qualità avviene non appena incontra il collettivo francese dei dub foundry con i quali riesce a trovare il feeling giusto e ad incidere alcune tunes che hanno fatto ballare centinaia di migliaia di persone sotto i sound systems sparsi per il mondo. Ultimamente si esibisce come solista o insieme al collettivo Dub Foundry in giro per l’Europa raccogliendo molti consensi per il suo stile unico ed efficace.
RANKING FOX PROD:
https://www.youtube.com/watch?v=f8-v6fcd5Hg
https://www.youtube.com/watch?v=f13lJVZu2zI
https://www.youtube.com/watch?v=pBi9-ogJhdY

DUBASS SOUND SYSTEM
Il progetto Dubass sound system nasce nel 2003, un progetto che parte dal punto di vista musicale ma che si ramifica e si sviluppa anche dal punto di vista culturale e sociale. Sempre alla ricerca e allo sviluppo in studio e in session di nuove sonorità e innovazioni musicali sul loro sound system costruito artigianalmente si sono esibiti artisti nazionali ed internazionali del calibro di Aba shanti I, Channel one sound, King Earthquake, Iration Steppas, Obf, Jah Observer, Zion Train, Jah Youth, Lord Ambassador, King Shiloh, Vibronics, Martin Campbell, Danny Red, Errol Bellot, Dixie Peach, Kenny Knots, Afrikan Simba, Keety Roots, Brother Culture solo per citarne alcuni e hanno rappresentato con la loro musica la scena reggae reggae italiana suonando in Uk, Portogallo, Francia, Belgio, Spagna, Germania e Stati Uniti. Per l’occasione arriveranno in città con una colonna del loro nuovo sound system, Heavyweight Pressure garantee!!

DISCO REBEL FOUNDATION – (in)sorta a Firenze nel Febbraio 2015.
Roots & Dub & Steppa, per lo più su vinile, suonata da un piatto solo. Se poi il convento passa anche una strumentale, ci si canta sopra.
Dietro ci stanno tante cose…
C’è la voglia di offrire una selezione unica di una musica che, sfuggendo dalla maggior parte dei circuiti commerciali, non si può sentire se non a una serata: Original is Original!
È una musica che non vuole essere radicata in nessun ambiente, ma ovunque ci si la volontà di suonarla.
È una situazione che può sbucare fuori ovunque e da qualunque parte: in un locale, in un posto occupato, in spiaggia, in piazza, in campagna.
Questa è la cultura del Sound System: fare in modo di trovare ciò che ci piace dove ci pare. E’ una sete implacabile di libertà & autonomia!
Diffondiamo un messaggio e un modello costruito giorno dopo giorno a partire dalle nostre esperienze, a partire dalle nostre esigenze: tutto per tutti e viva chi vive!

IMMIROOTS SOUND SYSTEM:
ImmiRoots Sound nasce a fine 2012 in provincia di Livorno dalla volontà e l’esigenza di diffondere un messaggio di protesta contro Babylon e le sue imposizioni. I messaggi di fratellanza, rispetto e amicizia hanno caratterizzato fin da subito l’idea di collettività che sta alla base della ImmiRoots family. Le selezioni sono tutte rigorosamente su vinile, spaziando dallo Ska al Roots foundation per arrivare a produzioni più moderne Dub – Digital. Dalla primavera del 2014 è stato inaugurato il Sound System auto costruito, come vuole la tradizione Giamaicana, fondamentale strumento per la diffusione delle liriche conscious.
Get Ready? See you in session