Archivi tag: autoproduzioni

Arriva Hackmeeting 2019!

WEBprimavera1-scuroDEFFervono gli allestimenti e i preparativi… al NextEmerson torna Hackmeeting!

Tre giorni di seminari, dibattiti, magia digitale e analogica, scambi di idee e apprendimento collettivo, per analizzare insieme le tecnologie che utilizziamo quodidianamente, come cambiano e che stravolgimenti inducono sulle nostre vite reali e virtuali, quale ruolo possiamo rivestire nell’indirizzare questo cambiamento per liberarlo dal controllo di chi vuole monopolizzarne lo sviluppo, sgretolando i tessuti sociali e relegandoci in spazi virtuali sempre piu’ stretti.

Solo per veri/e hacker, ovvero per chi vuole gestirsi la vita come preferisce e sa s/battersi per farlo. Anche se non ha mai visto un computer in vita sua.
Hackmeeting e’ completamente autogestito: non c’e’ chi organizza e chi fruisce, ma solo chi partecipa.

Da giovedi’ 30 maggio a domenica 2 giugno 2019

Tutti i dettagli qui:
https://hackmeeting.org

Programma completo:
https://www.hackmeeting.org/hackit19/schedule.html

Sab 27 – Dom 28 aprile – Brugole e Merletti 2019

locandinaBrugole2019WEBNEMAbrugole2019WEBDue giorni di workshop e mani in pasta, due giorni per riempire l’Emerson di pittura, scultura, installazioni, arti volanti e idee illustrate. L’arte dentro, fuori, attraverso le nostre vite e i nostri muri.

Brugole e Merletti incontra il NEMA, insomma!

E quindi…. workshop pratici di elettronica, costruzione e autoriparazione, artigianato, idee geniali e arti sottovalutate. Live painting, installazioni e allestimenti in diretta del nuovo NextEmersonMuseoAutogestito.

Verso Hackmeeting 2019……

Programma in continuo aggiornamento. Tutti i dettagli e le info qui: https://doityourtrash.noblogs.org

Sabato 27 aprile

(Saldatura dalle 11, gli altri workshop iniziano alle 14 e finiscono prima di cena)

ore 20 cena benefit inguaiati di Torino
ore 22 NextEmerson Cabaret 2019

Domenica 28 aprile

(pranzo alle 13, i workshop iniziano alle 14 e finiscono prima di cena)

….. e ancora molto altro in attesa di conferma!

Il tramonto e la ruggine – In mostra dal 1 al 17 marzo

ruggine0-211x300Nuova mostra al NEMA – Next Emerson Museo Autogestito

Il tramonto e la ruggine
Copertine e illustrazioni di Ruggine in mostra.

La ruggine ha un colore caratteristico, alcuni tramonti sono del colore della ruggine. La ruggine forse sarà anche quello che ritroveremo al tramonto della nostra civiltà di macchine. Non è detto che il mondo sarà brutto color ruggine con una predominanza di verde, la vegetazione incolta penetrata ovunque. Ruggine e verde e silenzio. la ruggine è quanto rende effimere le nostre sofisticate macchine.
Senza guanti e senza mascherina tagliamo e cuciamo, raccogliamo pezzi di ferro erosi e li incolliamo in uno strano pupazzo meccanico. Sporcarsi le mani di ruggine, imparare a conoscerne la composizione chimica forse non basterà a farci sopravvivere, ma almeno ci farà sentire meno inutili.

Dal 1 al 17 marzo 2019.
Orari di apertura: https://nema.noblogs.org/orari/

Hanno illustrato Ruggine (in questa mostra):
STEFANO ARTIBANI, ZEROCALCARE, LIMERICK, ROCCO LOMBARDI, MP5, DENIS BUSATTO, ILLUSTRE FECCIA, GIO PISTONE, ALEKSANDAR ZOGRAF, KITTY MOORE, PIRATE, BORIS, PCC, SILVICIUS, MARTINA, IKARUGA, PAPER RESISTANCE.

Merc 13 febbraio – Uraño / Hamre

13febbSiamo lieti di ospitare nel foyer dell’emerson:

Uraño
Duo post-noise nerdcore rock dalla Danimarca. Basso e batterie filtrate e processate da programmi digitali autoprogrammati.
Il tutto portato fino al limite!
https://soundcloud.com/uranoduo

Hamre
Solo project del jazzista e sperimentatore noise norvegese Jonas Hamre. Le sue impro di sassofono vengono distrutto e manipolato fino a diventare una colonna sonora oscura e cinematografica.

Visto? che roba pazzesca e particolare? solo al CSA nEXt Emerson.
Ore 21:30. Venite puntuali che è un giorno infrasettimanale e abbiamo da alzarci la mattina.
Non portate i cani se non ve li sapete gestire.

Sab 9 febbraio – Reclaim the fields

reclaimthefields5-10 febbraio: incontro europeo di Reclaim the Fields

dal 5 all’8 assemblea europea c/o Mondeggi bene comune, fattoria senza padroni – il 9 febbraio c/o CSA NextEmerson

dalle 16 – scambio di semi autoprodotti

dalle 17 – racconti e riflessioni contadine dai territori in lotta

ore 18 – teatro contadino libertario

dalle 21 – cena genuina

alle 22.30 – Mescarìa (live balkan music)

a seguire Emerson Setters – rocknroll, balkan, swing, beat & frivolities..

Ven 25 gennaio – Peep Filthy generation Dude stalker Krasue Machete

25gennCollettivo nuovi Rumori & Csa NexT Emerson presentano:

——————
Inizio ore 22.00

Peep – Anti Power Power Violence da Milano
https://peepgang.bandcamp.com/releases

Filthy generation – ElettrPunk da Milano
https://filthygeneration.bandcamp.com/

Dude stalker – Hardelectro da Milano
https://dudestalker.bandcamp.com/

Krasue – NoPunk/glitter wounds da Bologna
https://krasue666.bandcamp.com/releases

Machete – Hc dritto in faccia da Firenze
https://www.facebook.com/Machete-Firenze-HC-246908652586588/

Ven 18 gennaio – Gufonero + La Cuenta

gufoneroPrima del concerto, cena solidale con pizza cotta nel forno a legna per tutti, a cura dei Вий – Vij per autofinanziamento del loro imminente tour sudista.

A seguire i live di:
La Cuenta: da oltre 15 anni la band più lenta, sludge, doom e ad alto volume di sempre. Dalla toscana con la melma.
Gufonero: duo hardcore noise sludge palustre e monolitico da Trento.

No tappi per le orecchie, no fasci.

Sab 15 dicembre – DISTrOPICAna

distropicanaUR SUONI e BIODIVERSITà RECORDS presentano:
DISTrOPICAna – Apocalissi Future a Latitudini Primordiali

featuring: Metro Crowd / Black Lagoon / 52-Hearts Whale / Bud Spencer Drunk Explosion / Lampreda / Nautilus Frank
——————————————————————————————
I rituali tribali di UR suoni incontrano l’elettronica naturalista di Biodiversità Records, per un mini festival in cui gli opposti si attraggono e si compenetrano.

Fantascienza che attinge al passato più remoto. Visioni distopiche offuscate da memorie ancestrali. Metropoli tentacolari invase da felci giurassiche. Il gelido vuoto dello spazio che invade il caldo-umido della fascia equatoriale. Il ronzio dei sintetizzatori si confonde col tam-tam dei tamburi, mentre australopitechi in tuta d’astronauta si abbandonano a danze rituali sugli anelli di Saturno. Due palchi e sei gruppi per sconfinare definitivamente oltre i limiti imposti dallo spazio/tempo.

METRO CROWD
Direttamente dai vicoli di Roma Est, una all-star band in cui militano membri di Holiday INN – Holiday INN, Aktion, Lexicon Devils, Trouble VS Glue e Mai Mai Mai. Artefici di un rock dissonante e tribale, i nostri attingono a piene mani dalla no-wave e dal post-punk più marcio, per vomitare sull’ascoltatore allucinazioni distopiche degne di Tamburini, Cronenberg e Oesterheld. Il primo album esce in cassetta per My Own Private Records nel Febbraio 2016, e viene ristampato su vinile da Legno Dischi nel Dicembre dello stesso anno, con l’aggiunta di 3 brani inediti. Previsto per inizio 2019 il nuovo album su Maple Death Records.
[AUDIO: https://metrocrowd.bandcamp.com/releases]
[VIDEO: https://youtu.be/RHNxvSuyiJw]

BLACK LAGOON
Progetto solista di Andrea Signorini, già conosciuto per Afraid!e Hell Demonio II. Emerge dalle melme cosmiche, incanalando flussi tribali in sequenze che smuovono memorie remote. Siede comodo dietro a muri di sintetizzatori, mentre sfoglia un volume Urania. Il suono del futuro che ricorda un momento già vissuto. Lo spazio che incontra la terra, in una danza ancestrale. Dal vivo presenterà i brani del suo primo album omonimo, uscito il 28 Settembre per Non Piangere Dischi e diNotte Records.
[AUDIO: https://nonpiangeredischi.bandcamp.com/album/s-t-2]
[VIDEO: https://youtu.be/OWqIXaYw3JI]

52-HEARTS WHALE
Alter ego di Jacopo Mittino, compositore di stanza a Bologna con un background in antropologia, religioni e civiltà orientali. Attivo all’interno del circuito underground cittadino, frequenta il corso di studi in Sound Design presso il Conservatorio di Musica G.B. Martini e collabora con performer provenienti da vari ambiti artistici. Inquadra gli eventi sonori in una cornice concettuale e poiètica, e punta a creare ambienti immersivi che offrano all’ascoltatore un’esperienza sensoriale completa.
[AUDIO: https://52-heartswhale.bandcamp.com/]

BUD SPENCER DRUNK EXPLOSION
Eroi di culto del panorama underground fiorentino, dediti a una brutale commistione di ritmo e rumore da loro stessi battezzata “party noise”. Miscelano selvaggiamente groove marziali e punitivi, funk post-industriale, elettronica d’assalto, psichedelia acida e pulsioni hardcore/heavy metal mai sopite. Un mix esplosivo caratterizzato da cadenze danzerecce e attitudine impro-noise. Scioltisi sul finire del 2008, tornano a calcare i palchi dopo 10 anni per celebrare la (tardiva) pubblicazione del loro album d’esordio – ri-masterizzato per l’occasione dalle sapienti mani di Davide Nocentini – in uscita su UR suoni il 15 Dicembre 2018.
[AUDIO: https://soundcloud.com/ur-suoni/bud-spencer-drunk-explosion-shuman-haydn-hofer]
[VIDEO: https://vimeo.com/20644350]

LAMPREDA
Creatura del batterista fiorentino Simone Vassallo, già motore ritmico di numerosi progetti al confine fra punk, elettronica lo-fi e world music quali Tribuna Ludu, Clap Clap, Sex Pizzul, Caveiras. Sperimenta l’elettrificazione della batteria per ampliare spettro sonoro e capacità espressive dello strumento, filtrando in analogico poliritmie tribali fino a lambire territori industrial-noise. Nel Dicembre 2016 esordisce da solista con un EP su UR suoni. Nel Settembre 2018 partecipa con un brano alla compilation ECOTONO di Biodiversità Records.
[AUDIO: https://ur-suoni.bandcamp.com/album/lampreda-0]
[AUDIO: https://biodiversitarecords.bandcamp.com/track/yatta-can]
[VIDEO: https://youtu.be/ovJEtyigePs]

NAUTILUS FRANK
Dj e beatmaker fiorentino, attivo fin dal 2012 in veste di produttore hip hop per numerosi rapper e crew locali. Dal 2017 è dj resident dell’etichetta fiorentina Biodiversità Records, con la quale, nel Dicembre dello stesso anno, pubblica l’ep Morogoro Road. Ad agosto 2018 partecipa alla compilation Saburapi 2099 vol. II per l’etichetta barese PURE WOOL Garden 1993. Attualmente si dedica a produzioni e dj set che spaziano dall’ambient, al lo-fi, al trip-hop, al tropical sci-fi.
[AUDIO:https://biodiversitarecords.bandcamp.com/album/morogoro-road]
——————————————————————————————
UR Suoni
https://ur-suoni.bandcamp.com/

Biodiversità Records
https://biodiversitarecords.bandcamp.com/