Archivi tag: featured

Dom 04/09 – proiezione di “la banda Bonnot”

Prima proiezione di un ciclo di quattro film dove si parla di rapine e rivolte, evasioni, ribelli e rivoluzionarie

La banda Bonnot

Regia di Philippe Fourastié – Francia, 1968, durata 90 minuti

Parigi 1911. Bonnot raccoglie un gruppo di anarchici per combattere la società capitalista a colpi di rapine a mano armata.

Polizia e magistratura li inseguono …

Le letture di libri da cui sono tratti i film sono su Radio Wombat:

https://radiowombat.net/broadcast/libri-ribelli/

Dalle 19.00 apericena
Dalle 21.00 proiezione

Allo Spazio Quilombo (entrata secondo cancello)

Dom 28/08 h 18 – Camminata nei luoghi della battaglia per la liberazione di Firenze Nord

Tra il 4 e il 5 Agosto ’44 la prime brigate partigiane entrano nel perimetro cittadino provenienti da Sud

L’8 Agosto cade “Potente” comandante della divisione Arno.

L’11 Agosto ’44 alle 6 del mattino i rintocchi della Martinella danno il via all’insurrezione per la Liberazione di Firenze e i partigiani oltrepassano l’Arno.

La battaglia per la cacciata dei nazifascisti dalla nostra città prosegue fino alla fine del mese interessando i quartieri Nord Ovest di Firenze.

Domenica 28 agosto alle ore 18.00 appuntamento in Piazza Puccini davanti alla Manifattura Tabacchi per una camminata resistente con un percorso che attraversa il luoghi della battaglia per la Liberazione dei quartieri di San Jacopino, Novoli, Rifredi e Careggi.

Arrivo in Piazza Dalmazia alle ore 20.00 circa

Il percorso è quello in figura

Dom 21/08 proiezione di “l’ armee du crime” + collettivo imborrables (bogotà)

Domenica 21 Agosto proiezione di “L’armée du crime” di Robert Guediguian

Il film traccia il percorso di un gruppo di partigiani a Parigi durante l’occupazione nazista. Formato da uomini e donne di nazionalità diverse, dovranno imparare a combattere all’interno della città.

Il film meno conosciuto e mai distribuito in Italia di Guiediguian parla della storia vera della cellula resistente dell’ FTP-MOI formata dall’esule armeno Missak Manuchian costituito da ebrei, ungheresi, polacchi, rumeni, spagnoli, italiani e armeni che rischiano la vita per liberare la Francia dal nazismo.

Un’occasione anche per vedere più da vicino la resistenza antifascista a Parigi e la battaglia per la liberazione della città avvenuta dal 19 al 25 Agosto del 1944 negli stessi giorni di quella di Firenze.

>>> Prima della proiezione ci sarà un incontro con il collettivo Imborrables, che ci racconteranno la loro esperienza di attivismo a Bogotá. https://imborrables.geoactivismo.org

🕑 Dalle 19.00 Quilombini e stuzzichini

🕑 Alle 19.30 Incontro col collettivo Imborrables

🕑 Alle 21.00 Introduzione al film

🕑 Alle 21.30 L’armée du crime

Spazio Quilombo – entrata dal secondo cancellone

dom 31/07 proiezione di “good vibrations”

Kin8 presenta un altro film per raccontare l’Irlanda e i suoi troubles. Questa volta l’angolazione è meno classica: Good Vibrations era il negozio di dischi aperto negli anni 70 nella disastrata Belfast da Terri Hoolet. Improbabile centro del mondo e cordone ombelicale del punk irlandese.

https://www.youtube.com/watch?v=SE17U5ML9dQ

Dalle 19 bar Quilombo, birrette, aperitivi e panini. Al tramonto inizia la proiezione nel fresco giardino del Quilombo. (entrata secondo cancello, spazio tango)

Domenica 24/07 orchestra balenatzi allo spazio quilombo

Domenica 27 piomba sul palco del Quilombo la pirotecnica Orchestra Balenatzi.

Una miscela di suoni e aromi, un progetto musicale di improvvisazione, che indaga paesaggi, frastuoni, silenzi.

Dalle 18 degustazione di quilombini freddissimi

Ore 20 si mangia

Dalle 21 Orchestra Balenatzi live explosion 💥

_____

Lo Spazio Quilombo è al CSA nEXt Emerson, si entra dal secondo cancello venendo da via Giuliani.

dom 17/07 “hunger” proiezione allo spazio quilombo

Domenica, proiezione di Hunger, 2008, regia di Steve McQueen.

Il film descrive il trattamento riservato ai prigionieri politici nel carcere di Long Kesh, nell’Irlanda del Nord. Protagonista delle vicende narrate è Bobby Sands, esponente della Provisional IRA.

Qui il trailer https://www.mymovies.it/film/2008/hunger/trailer/

Programma.

– Ore 18, apertura cancelli e bar
– Al tramonto (dalle ore 21 circa), proiezione di Hunger

sab 16/07 hellvis/methedrine/riot squad live

Il fresco giardino del NextEmerson e un concerto che sarà meglio degli scontri dei film Kaijū.
Il 16 luglio arrivano a Firenze un po’ di glorie della scena punk/HC/R’N’R, con le loro altissime frequenze.

Da Bologna:
𝐇𝐄𝐋𝐋𝐕𝐈𝐒
Speed R’N’R

Da Pordenone:
𝐌𝐄𝐓𝐇𝐄𝐃𝐑𝐈𝐍𝐄
HC/punk/metal
(ex Upset Noise + ex Daltonic Outcry)

Da Ferrara:
𝐑𝐈𝐎𝐓 𝐒𝐐𝐔𝐀𝐃
HC alla vecchia
(ex Impact/Ex Madhouse/Accidia)

***
Dalle 20: ottimo cibo, selezione musicale sorprendente e bar a 5 stelle.

Domenica 10 Luglio – Capoeira X Breakdance

Domenica, serata danzante.

Un gruppo di capoeiristas arriva al Quilombo per sfidare i breakers residenti.

Sulla fiammante pista multifunzionale, in una battaglia all’ultima torsione, in un acrobatico sfrigolìo di muscoli striati, suderanno per noi i mestres Edy e Paahppy (Capoeira Angola) e i loro sfidanti.

______________________________

Programma completo.

Apriamo alle 18 con aperitivi, bibite e panini.

Dalle 21 capoeristas vs breakers

domenica 3 luglio – ciclo fantascienza italiana – proiezione di “i criminali della galassia”

Allo spazio Quilombo (secondo cancello)

Ore 20.00 Apericena

Ore 21.30 Proiezione di “I criminali della galassia ” di Antonio Margheriti, 1965

Mutanti, gente miniaturizzata, arti marziali, pistole che sparano fiammate, astronavi brutte e sangue finale.

È la prima e la migliore pellicola pubblicata del cosiddetto “quartetto Gamma Uno” (dal nome della stazione spaziale usata come ambientazione), una serie di quattro film a basso costo girati contemporaneamente nel giro di 3 mesi da Margheriti. L’intento era di dare vigore ad un genere “made in Italy” economico e che si differenziasse da quello ad altissimo costo delle pellicole statunitensi.

«Uno scienziato pericoloso nella sua folle genialità, donne misteriose che circuiscono le vittime designate, umanoidi dotati di quattro braccia: sono questi alcuni degli ingredienti che Margheriti impiega per rilanciare la fantascienza italiana. Il film, accolto con indifferenza dalla critica nostrana, è stato rivalutato nel corso degli anni come opera originale, ricca di spunti e di citazioni […].»
da Fantafilm