Archivi tag: lavoro

sabato 27 giugno: manifestazione “basta spremere Firenze”

Sabato 27 Giugno ore 17 da Piazza dei Ciompi

Manifestazione “Basta spremere Firenze” Non torneremo alla normalità perchè la turistificazione era il problema

Qui il testo che convoca l’iniziativa https://lapunta.org/event/21

La manifestazione si svolge nel rispetto delle prassi sanitarie

Per chi si muove in treno da Firenze Nord: alle 16.02 c’è un treno da Castello, alle 16.07 a Rifredi, che arriva alle 16.20 circa a SMN.

Dom 1 febbraio – Il pane e la morte

locandina_presentazioni_febbraioDomenica 1 febbraio

Il pane e la morte
Lo scambio salute-lavoro nel Polo industriale brindisino.

A cura di Renato Curcio – Ed. Sensibili alle foglie – 2013

ore 18
presentazione con l’autore
a seguire
pizza nel forno a legna in solidarietà con dei denunciati No Tav

In un Documentario Rai della metà degli anni ’60 i giovani lavoratori  del nascente Petrolchimico-Montecatini venivano presentati come le  nuove leve di un “Esercito dell’Avvenire”. Parole forti, senza dubbio di propaganda, ma in sintonia con l’euforia che accompagnava la prima industrializzazione al Sud e la tecnologizzazione al Nord. Una “botta d’entusiasmo” durata per decenni, diffusa capillarmente dagli apparati di costruzione del consenso e fatta penetrare tra le classi subalterne dallo stesso PCI del dopoguerra tanto convinto da “Crescita e Sviluppo” da farsi addirittura inteprete della scelta energetica Nucleare negli anni ’80. Cosa ne è stato ed è di quell’ “Esercito dell’Avvenire” ce lo raccontano gli stessi Brindisini con le loro storie raccolte, “guidate” e commentate da Renato in questo recente Cantiere Socio-analitico. Al Petrolchimico si sono aggiunte le Centrali Termoelettriche, ad esse gli inceneritori di rifiuti, accanto, vicino e intorno l’Ilva di Taranto, la Cementir, vecchi e nuovi insediamenti. Morte, malattia, devastazione ambientale, precarietà e ricatti; tutto pubblico e conclamato eppure vince il silenzio. Renato e i partecipanti al cantiere tentano di indagare oltre la superficie per raggiungere proprio questa “Materia Oscura” di Brindisi e di molti altri luoghi: quali sono i dispositivi attraverso cui questo silenzio è possibile ? come agisce e si rafforza ? chi e come può spezzarlo ? Il libro si inserisce in un dibattito aperto e inconcluso che ci interessa come attivisti e ci attraversa in quanto coscienze. Un dibattito che dobbiamo intensificare mentre il Governo Renzi pur di “sbloccare l’italia” è disposto a seppellirci sotto nocività e cemento. Siamo disposti a scambiare la salute col lavoro? Fino a che punto? Fino a quando? Il lavoro “promesso” ci sarà davvero? Se ci sarà sarà uno scambio equo ? e moltissime altre domande che devono rompere i silenzi.

Brindisi sonnecchiava come una città senza respiro… d’un tratto è arrivata la Montecatini!